Redazione

GRANO: COLDIRETTI PUGLIA, PREZZI ANCORA IN CADUTA (362 €/TON);  SERRARE CONTROLLI NEI PORTI CON INVASIONE GRANO RUSSO (+1164% ) E TURCO ( +798%)

Ma nel 2023 sono più che raddoppiate per un totale di ben oltre il miliardo di chili anche le importazioni di grano dal Canada trattato con glifosato

Ancora al ribasso le quotazioni di grano duro con il prezzo del grano fino che scende a 362 euro a tonnellata, mentre nei porti pugliesi continua il via vai di navi mercantili cariche  da grano russo, turco e canadese, per cui serve di serrare i controlli sul prodotto importato.  E’ Coldiretti Puglia che torna a denunciare l’import selvaggio di grano duro estero, in occasione della commissione della Borsa di Mercati a Foggia con le contrattazioni di grano made in Italy ancora in discesa, mentre nel 2023 le importazioni di grano russo e turco sono aumentate rispettivamente del +1164% e del +798%, secondo un’analisi del Centro Studi Divulga, un fenomeno mai registrato nella storia del nostro Paese, per cui i prezzi del grano italiano sono crollati del 60% su valori al di sotto dei costi di produzione che mettono a rischio il futuro di migliaia di aziende agricole.

Ma nel 2023 – incalza Coldiretti Puglia - sono più che raddoppiate per un totale di ben oltre il miliardo di chili anche le importazioni di grano dal Canada trattato con glifosato secondo modalità vietate a livello nazionale. Capitolo a parte riguarda il grano ucraino, per cui occorre evitare che l’afflusso di grandi quantità di prodotto sul mercato europeo possa far crollare le quotazioni, con il prezzo pagato agli agricoltori che rischia di scendere al di sotto dei costi di produzione, Coldiretti propone di utilizzare parte dei fondi Ue messi a disposizione per l'emergenza ucraina per acquistare e stoccare in magazzini europei i prodotti cerealicoli e, più in generale, prodotti agricoli da destinare ai Paesi colpiti da gravi emergenze alimentari. In questo modo si eviterebbe la destabilizzazione del mercato comunitario e al tempo stesso si potrebbe valorizzare il ruolo geopolitico dell’Europa nella lotta all'insicurezza alimentare di queste aree, sulle quali cresce sempre più l'influenza di Paesi come la Russia.

Le navi raggiungono i porti anche con triangolazioni attraverso altri porti intermedi, cariche di grano estero, mentre restano bassi i compensi riconosciuti agli agricoltori che sono scesi del 25% in meno rispetto allo scorso anno su un valore di appena 35 centesimi al chilo in netta controtendenza – denuncia la Coldiretti Puglia – rispetto all’aumento dei prezzi di vendita della pasta in crescita al dettaglio.  

Sotto accusa ci sono gli accordi gli accordi di libero scambio europei dal Mercorsur al Ceta, per cui per esempio nei primi sette mesi del 2023 sono aumentate del 530% le importazioni di grano dal Canada dove viene utilizzato glifosato in preraccolta con modalità vietate in Italia, secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Istat, ma preoccupano anche le importazioni di grano duro dalla Turchia che hanno fatto crollare i prezzi nazionali.

Sugli accordi commerciali occorre garantire il principio di reciprocità e in tale ottica è positivo l’annuncio della Commissione Ue sul fatto che “non sono soddisfatte le condizioni” per raggiungere un accordo commerciale con i Paesi del Mercosur, il mercato comune dell’America meridionale di cui fanno parte Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay. Una scelta che segue la denuncia della Coldiretti in Italia sulla concorrenza sleale provocata dalle gravi inadempienze di molti Paesi sudamericani sul piano della sostenibilità delle produzioni agroalimentari con rischi per l’ambiente, la sicurezza alimentare e lo sfruttamento del lavoro minorile evidenziato dallo stesso dipartimento del lavoro statunitense. Vanno fermate le importazioni sleali ed introdurre con decisione il principio di reciprocità per fare in modo che tutti i prodotti che entrano nell’Unione rispettino gli stessi standard dal punto di vista ambientale, sanitario e del rispetto delle norme sul lavoro previsti nel mercato interno.

Occorre  al contempo ridurre la dipendenza dall’estero e lavorare da subito nell’ambito del Pnrr per accordi di filiera tra imprese agricole ed industriali con precisi obiettivi qualitativi e quantitativi e prezzi equi che non scendano mai sotto i costi di produzione come prevede la nuova legge di contrasto alle pratiche sleali, ma sono fondamentali – conclude Coldiretti - una costante analisi dei prezzi e l’aumento dei controlli, con una spinta che può venire dalla commissione unica nazionale (Cun) grano duro ma anche dalla promozione della pasta 100% italiana sostenendo l’intera filiera.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Nella mattinata del 28 febbraio 2024, quaranta alunni delle classi 5^ dell’Istituto Comprensivo “Bozzano/Centro” di Brindisi hanno visitato il Comando Provinciale dei Carabinieri della città. L’incontro è avvenuto nell’ambito dei contributi dell’Arma alla formazione della cultura della legalità. Gli studenti, accompagnati dagli insegnanti, sono stati accolti dal Comandante della Compagnia di Brindisi Maggiore Pasquale Penna e fatti accomodare nell’aula conferenze del comando. L’ufficiale quale preludio ha illustrato l’attività dell’Arma dei Carabinieri nel suo complesso, soffermandosi sul quotidiano impegno posto dai militari nell’ambito della provincia di Brindisi, finalizzato a garantire una cornice di sicurezza ai cittadini. Nel corso dell’incontro, è stato proiettato il video istituzionale sull’Arma e sulle sue specialità che ha riscosso vivo interesse ed entusiasmo tra i giovanissimi studenti. Alla scolaresca è stata offerta la possibilità di osservare i mezzi e gli apparati in dotazione all’Arma, appositamente esposti nel piazzale della caserma “Antonio Lorusso” dove erano presenti, con le attrezzature di specialità in dotazione:

-    i militari del NOR-Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri cittadina con le loro “gazzelle”, le loro moto, nonché le autovetture della Stazione di Brindisi Centro;

-    l’Aliquota di Pronto Intervento (API), deputata al contrasto della minaccia terroristica, con mezzo blindato ed equipaggiamento in dotazione;

-    unità cinofile del Nucleo di Modugno (BA) che, nella circostanza, hanno dato luogo a una esercitazione con i cani “Diablo” e “Rita” impiegati nella dimostrazione di obbedienza ai comandi e nella ricerca di una riproduzione d’arma occultata all’interno di una valigia.

Ai ragazzi, inoltre, è stato illustrato il funzionamento della Centrale Operativa 112, nonché l’apparecchiatura per il fotosegnalamento.

L’iniziativa ha suscitato il vivo interesse delle classi, i cui alunni sono rimasti affascinati e molto incuriositi dalle caratteristiche tecniche degli equipaggiamenti speciali e dei mezzi di cui dispongono i militari nella loro attività quotidiana.

---------------BRINDISI_GLI_STUDENTI_DELLISTITUTO_COMPRENSIVO_BOZZANOCENTRO_VISITANO_IL_COMANDO_PROVINCIALE_1.jpg
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Anche nel territorio di Brindisi, per ciò che riguarda il settore moda e abbigliamento in generale, analizzando i dati di Fismo (Federazione settore moda) - Confesercenti, si è registrato un calo delle vendite di fine stagione invernale, a conferma che c’è molto da rivedere, a livello nazionale e regionale, per quello che concerne le date di inizio e fine dei “saldi”. Il 70% delle attività commerciali di settore, infatti, hanno registrato una contrazione delle vendite, causate soprattutto dalle temperature miti di questa stagione invernale che ha ridotto la domanda dell’utenza. In secondo luogo, si è ridotto l’appeal dei saldi e delle varie promozioni di fine stagione per assenza di regole certe che possano supportare sia i commercianti che gli acquirenti. C’è necessità di rivedere, nella sua globalità, questo istituto, che è sempre meno atteso dall’utenza perché gli sconti “selvaggi” concorrenziali impazzano tutto l’anno, come vendite sottocosto, liquidazioni, offerte speciali, temporary shops, black friday, boxing days. Il tutto a vantaggio delle vendite on line che utilizzano la scontistica in piena libertà e senza controlli

Tutto questo non fa altro che aumentare le attività commerciali che chiudono definitivamente, oscurando per sempre le vetrine dei negozi e i centri urbani. Nel 2023, per ogni nuova attività commerciale che ha aperto, quattro hanno cessato. Un dato decisamente sconfortante per un settore, quello della moda, che deve essere, come lo è stato, uno dei pilastri fondanti del “made in Italy”.
Per questo Fismo-Confesercenti chiede un posticipo netto delle date di avvio delle vendite di fine stagione, non prima del 20 febbraio per la stagione invernale e del 20 agosto per quella estiva, e chiede che la riprogrammazione dell’avvio e della durata dei saldi torni ad essere di competenza del Governo, per garantire proprio l’equilibrio del mercato. Ma, decisamente più importante, è definire delle norme a tutela degli esercizi di vicinato, affinché anche il piccolo esercizio commerciale possa competere con le sue campagne di promozione.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

 

Approda al Teatro Kopò di Brindisi, il 9 e 19 marzo, il suggestivo LÙMINA, spettacolo di Lorenzo Marchi e Roberta Sciortino.

In un mondo sospeso tra i confini del reale e dell’immaginazione, un pittore anziano si lascia avvolgere dalla magia dei suoi pennelli, inseguendo l’eterea bellezza della Luna.

Le sue giornate sono un intreccio di momenti sorprendenti e surreali. Personaggi eccentrici entrano in scena uno dopo l’altro, a ritmo di farsa, accompagnati da una commistione di suoni creati dal vivo in sincro con l’attore in maschera.

L’arte e la solitudine sopraggiungono al sorgere della Luna, durante le notti incantate dedicate alla sua Musa. Ma la sua artistica ossessione viene inaspettatamente interrotta da un’avventura che trasformerà completamente la sua esistenza.

LÙMINA

SABATO 9 MARZO ORE 21

DOMENICA 10 MARZO ORE 18

Biglietti: 13 euro.

Questa notte una banda di malviventi a bordo di una Giulietta è giunta a Casalini, frazione di Cisternino, e ha fatto saltare con una "marmotta" il postamat. Poi i ladri sono fuggitti con una parte del denaro mentre il resto lo hanno abbandonato sul posto. Indagano i carabinieri. 

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

CONCORSO PER UFFICIALI DEL RUOLO TECNICO DELL’ARMA DEI CARABINIERI

 

Sono iniziate le procedure per la selezione e l’arruolamento di 17 Ufficiali del Ruolo Tecnico dell’Arma dei Carabinieri, suddivisi in:

-          4 (quattro) posti per la specialità in medicina;

-          1 (uno) posto per la specialità veterinaria;

-          2 (due) posti per la specialità psicologia;

-          1 (uno) posto per la specialità investigazioni scientifiche - fisica;

-          3 (tre) posti per la specialità telematica;

-          2 (due) posti per la specialità genio;

-         1 (uno) posto per la specialità amministrazione e commissariato;

e 3 posti, riservati a Carabinieri già in servizio:

-          1 (uno) posto per la specialità investigazioni scientifiche - fisica;

-          1 (uno) posto per la specialità telematica;

-         1 (uno) posto per la specialità amministrazione e commissariato.

Gli aspiranti potranno presentare la domanda online attraverso il sito www.carabinieri.it nell’area concorsi, seguendo l’apposito iter.

Decidere di arruolarsi nell’Arma e di indossare l’uniforme significa aderire ad un complesso di valori quali onore, lealtà e spirito di sacrificio, con la consapevolezza di entrare a far parte di una grande organizzazione fondata sulla tradizionale vicinanza al cittadino, a tutela della legalità ed in difesa dei più deboli.

La particolarità del ruolo tecnico è quella di mettere a disposizione il proprio bagaglio di conoscenze e la propria professionalità al servizio dell’Istituzione.

Al concorso possono partecipare, per una sola specialità, i cittadini italiani in possesso di laurea magistrale dell’indirizzo di interesse che, alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, non abbiano superato il 32° anno di età.

I vincitori del concorso saranno nominati Tenenti in servizio permanente nel ruolo tecnico dell'Arma dei Carabinieri e frequenteranno un corso della durata di un anno presso la Scuola Ufficiali Carabinieri, incentrato principalmente sullo studio di materie tecnico-professionali.

La domanda di partecipazione dovrà essere inoltrata entro il 27 marzo 2024.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

PICCOLA RACCOLTA ITINERANTE DI STORIE DI CURA

La medicina narrativa per la promozione della diagnosi precoce

Parte da Brindisi il prossimo martedì 5 marzo con un incontro alle ore 17,00 presso Palazzo Nervegna, l’iniziativa “Piccola raccolta itinerante di storie di cura” organizzata dalla Associazione Conchiglia APS e dedicata alle donne operate di tumore al seno, famigliari, caregiver e a chiunque voglia condividere una storia e un percorso con la malattia.

Il percorso sarà facilitato a Brindisi dalla giornalista scientifica Serena Mingolla e dalla counselor professionale/esperta in relazioni d’aiuto Gabriella Gravili. Ci sarà anche una delegazione dell’Ordine dei Farmacisti di Brindisi che partecipa attivamente al progetto con la realizzazione di una serie di video dedicati alla promozione di stili di vita corretti e degli screening periodici dei tumori femminili, fondamentali per la diagnosi precoce e salvavita nella maggioranza dei casi.

Il progetto intende raccoglie le storie di malattia, di trattamento, di guarigione o purtroppo di perdita, ma anche di semplice quotidianità, di chi ha vissuto e vive l’esperienza del tumore al seno. È un invito a ricordare un momento, un’emozione, una persona, un luogo e a raccontarlo secondo il proprio punto di vista di pazienti e famigliari.

“La Piccola raccolta itinerante di storie di cura” si basa sulle finalità della medicina narrativa: creare un luogo di incontro tra chi racconta e chi legge queste esperienze che servono a diffondere, prima di tutto, l’importanza di una diagnosi precoce. In quest’ottica, la narrazione è uno strumento indispensabile per fare informazione, acquisire, comprendere e integrare i diversi punti di vista di chi interviene nella malattia e fare tesoro delle esperienze e dei consigli tra pari di chi ha attraversato o attraversa questa esperienza.

All’incontro di Brindisi, seguiranno due appuntamenti a Lecce facilitati dall’esperta in Medicina Narrativa Raffaella Arnesano (il 14 e il 22 marzo presso il Centro Sociale Santa Rosa in via Ofanto, 2), uno a Tarato, realizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Famiglie ANF il 5 aprile, e l'ultimo nuovamente a Brindisi, per chiudere il ciclo, il prossimo 3 maggio sempre presso Palazzo Nervegna. Agli incontri parteciperà anche la fotografia di Conchiglia APS, Nuria Arezzi, continuando uno dei filoni di ricerca approfondito in questi ultimi 10 anni dall’associazione: usare la forma fotografica al fine di donare nuovamente alle persone affette da malattia oncologica una riappropriazione del sé, inteso come identità corporea e psichica. Le fotografie, infatti, nella metodologia “resilienza narrativa” rappresentato insieme ai racconti un utile strumento autobiografico che consente un vero e proprio viaggio di accettazione del sé.

Gli incontri sono naturalmente gratuiti, prenotazione allo 3389472358 (via whatsapp).

Le storie e i racconti fotografici che emergeranno saranno oggetto di una pubblicazione finale. “La Piccola raccolta itinerante di storie di cura” fa parte di “Resilienza Narrativa Plus” un progetto di Conchiglia APS realizzato grazie alla Susan G. Komen, l’associazione che ogni anno organizza la famosa Race for the Cure di Bari.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Decima edizione della Settimana della Cultura a San Michele Salentino. Anche quest'anno la parrocchia San Michele Arcangelo, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, organizza una serie di incontri sul tema “Le dipendenze: problema, analisi e prospettive riabilitative. Per una sinergia educativa”. La problematica delle dipendenze è purtroppo una vicenda che coinvolge anche i giovani. La presenza di professionisti del territorio esperti del settore darà la possibilità di conoscere i problemi legati alle dipendenze e discutere delle possibili prevenzioni e soluzioni. Il programma, sapientemente organizzato dal parroco don Toni Falcone, inizia martedì 27 febbraio alle ore 19.00 nell’oratorio parrocchiale con un incontro dal titolo “Vecchie e nuove dipendenze”, durante il quale relazionerà la psicologa Alessandra Elia. Mercoledì 28, sempre alle 19.00 nello stesso luogo, Gianluca Budano, direttore del distretto Ambito Territoriale di Francavilla, con Antonio de Fazio, Direttore SERD ASL Brindisi, discuteranno sulle “Dipendenze patologiche, malattie croniche e recidivanti”. Giovedì 29 febbraio, il parroco della chiesa Madonna del Carmine di Francavilla Fontana, don Andrea Santoro, psicologo e psicoterapeuta, parlerà su “Dipende… da te”. Venerdì 1 marzo, il percorso culturale si conclude con l’incontro alla presenza di Antonio Panico, tenente dei Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni, su “La dipendenza dalle droghe, i percorsi formativi”.
“Vorrei ringraziare pubblicamente il nostro parroco per l'attenzione culturale che ogni anno offre alla nostra comunità cittadina – dichiara il sindaco Giovanni Allegrini. Il nostro paese è chiamato a riflettere sulla problematica delle dipendenze, mettendo a sistema tutte le attività utili per arginare questo fenomeno che coinvolge vecchie e nuove generazioni. Trovo che sensibilizzare ogni cittadino a questa problematica – conclude il primo cittadino - sia estremamente utile perché permette di offrire risposte puntuali per i vari bisogni delle persone e consente di realizzare progetti mirati, rispondenti alle esigenze dei cittadini più fragili”.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

 

“Donne, Vino, Cultura” è il tema scelto dall’Associazione Nazionale Le Donne del Vino per unire tutte le iniziative nazionali e regionali del 2024. Racchiude in sé i principali valori delle Donne del Vino: l’amore per la terra, la salvaguardia dei beni culturali e del paesaggio, in particolar modo quello vitivinicolo che rappresenta senza dubbio un patrimonio culturale di grande valore in grado di sintetizzare la storia, la cultura, l’arte e l’economia di ciascuna regione.

Un primo appuntamento che coinvolge tutte le associate è quello delle “Giornate delle Donne del Vino”, che da anni si svolgono in tutta Italia con eventi diffusi per dare visibilità all’apporto femminile alla società e al mondo del vino. Dall’1 al 14 marzo, in tutte le regioni italiane e anche in dieci paesi del mondo, tanti saranno gli eventi con degustazioni, incontri, tavole rotonde legate al tema dell’anno, e una campagna social che coinvolgerà le socie in scatti fotografici nei contesti paesaggistici di grande valore culturale. Le foto saranno condivise sui profili dell’associazione, pubblicate nell’annuario 2024 e formeranno una fotogallery che diventerà anche un video.

In Puglia il calendario di appuntamenti è ricco e variegato da Nord a Sud del Tacco. Tante iniziative delle socie con proposte diverse che vogliono mettere in risalto il legame con il proprio territorio e la cultura al centro di ogni azione di promozione e valorizzazione.

Gli appuntamenti in Puglia

2 marzo h 9.00/21.00. Da Cantine Soloperto a Manduria (Ta): Donne, vino e Cultura tra arte e solidarietà. Degustazione e approfondimento dei vini da vitigni autoctoni pugliesi, dal Primitivo al Susumaniello, dal Negroamaro al Bombino: un viaggio sensoriale alla scoperta del territorio e delle sue peculiarità. Mostra autobiografica della pittrice manduriana Giusy Leone che racconterà le sue opere realizzate in due progetti: “Mai più”, contro la violenza sulle donne, e “Gocce di eleganza”, sulla rinascita. Clara Funiciello presenta il libro “Non aspettare il prossimo Natale” di Antonio Interlandi. Mari Malorgio, presidente AIDO del Gruppo Comunale di Manduria “Vincenzo Urbano”, parlerà dell’importanza della donazione di organi, tessuti e cellule. Il giornalista Matteo Schinaia presenterà il “calendario solidale”, pensato dalla giornalista e scrittrice Tiziana Grassi per sostenere le attività del reparto pediatrico di oncoematologia dell’ospedale S.S. Annunziata di Taranto. Ingresso libero.

3 marzo h 10:30/12:30. Da Officine Clandestine a Bari il Talk “Oltre gli schemi… Storie di Donne che ispirano”. Anna Puricella giornalista professionista della redazione barese di Repubblica intervisterà le tre produttrici socie pugliesi Marianna Cardone, Antonia Volpone, Marzia Varvaglione e la Sommeliere AIS Puglia e scrittrice Agnese Di Noia con Alessandra Signorile Presidente della squadra di calcio femminile PINK BARI. A seguire aperitivo e pranzo con un menu dedicato alla giornata dello chef resident di Officine Clandestine e i vini di Cardone, Placido Volpone e Varvaglione in abbinamento e raccontati ai presenti direttamente dalle loro produttrici. Aperitivo e pranzo degustazione a pagamento, su prenotazione (tel. 080 2370713).

6 marzo h 19.00. Sede Chiostro delle Clarisse a Terlizzi (Ba). “Storie di vini e donne”. Racconti, conversazioni e degustazioni con Le Donne del Vino, a cura di Mirò Enoteca. Interverranno Renata Garofano, produttrice e delegata regionale Puglia - Ass. Naz. Le Donne del Vino; Marianna Cardone, produttrice e vicepresidente nazionale - Ass. Naz. Le Donne del Vino; Titti Dell'Erba, wine communicator e sommelier AIS; Marialba Guastamacchia, enotecaria e sommelier. Un momento per raccontare l’esperienza di vita delle Donne del Vino nei molteplici ruoli e poi una degustazione conviviale di alcuni vini delle produttrici pugliesi. Ingresso libero.

8 marzo h 21.00. Sede: Palazzo Natale a San Cesario di Lecce (Le). “Aperitivo in… Rosa”, a cura della sommelier AIS e wine communicator Titti Dell’Erba insieme a Natale Eventi. Nell’ottocentesco Palazzo Natale, un'esperienza multisensoriale di gusto, cultura e arte con una degustazione di bollicine e vini rosè delle produttrici delle Donne del Vino pugliesi. Mentre gli ospiti sorseggeranno i vini e assaporeranno le prelibatezze di Natale Eventi, Cristina Carlà autrice del libro Cartoline del Salento di Collettiva Edizioni, prenderà il centro della scena con la sua voce avvolgente e reciterà versi poetici che evocano i profumi della terra, i colori dei paesaggi e le emozioni profonde legate al vino e alla vita. La sua performance di "poesia performativa" trasporterà gli ospiti in un viaggio emozionale attraverso le terre del Salento e i vini delle Donne del Vino saranno i protagonisti in una sintonia perfetta. Ingresso a pagamento, su prenotazione (tel. 0832 2091259 – 375 5805845).

8 marzo h 16:30/20:00. Sede: Coffee Time a Ceglie Messapica (Br). A cura della socia enotecaria Giuseppina D’Imperio, La Compagnia del Cavatappi. “Vino e cultura gastronomica cegliese”: i vini delle Donne del Vino si intrecciano alla tradizione cegliese attraverso l'abbinamento con i suoi cibi più rappresentativi, frutto di idee ed ispirazioni che arrivano da lontano. Interverranno l’agronomo Felice Suma e Francesco Moro con delle curiosità sui cibi proposti. In collaborazione con la pasticciera Giusy Altavilla che realizzerà il tipico biscotto cegliese. Ingresso a pagamento (tel. 338 4450570).

8 marzo h 20.00. Sede: Ristorante Coquus Lucera (Fg). “Sorsi di Cultura”. Un viaggio nel mondo dei vini rosati abbinati ai piatti della cucina tradizionale di Lucera, l’unica città in Puglia candidata a Capitale della Cultura. Una cena che vedrà tutte le sfumature del colore rosa nel cibo e nei calici. La serata è a cura della socia produttrice Marika Maggi affiancata dalla sommelier Carmela Lombardi che guiderà il percorso sensoriale con i vini rosati delle Donne del Vino pugliesi. Cena a pagamento con prenotazione obbligatoria (tel. 320 2846950).

13 marzo h 16.30. Sede: Cantina Didattica Sperimentale dell'IISS Basile Caramia Gigante a Locorotondo (Ba). Si svolgerà la cerimonia di consegna del Diploma Sommelier Astemio, progetto rivolto al sociale di AIS Puglia che ha coinvolto in questa sede 21 ragazzi e ragazze speciali i quali, attraverso il corso, hanno potuto esprimere la propria personalità con la prospettiva di inserirsi in un contesto sociale e professionale, abbattendo realmente barriere e pregiudizi. Momento conclusivo del corso, in collaborazione con le Donne del Vino Puglia, grazie alla socia e Dirigente dell’Istituto Angelinda Griseta. Ingresso libero.

14 marzo h 20.00. Sede: cantina Produttori di Manduria a Manduria (Ta). Nell’ambito della Rassegna ACUSTICA, emozioni in purezza, 8^ ed., si svolgerà il monodramma “Figlio, non sei più giglio”, portato in scena da Mariella Nava e Daniela Poggi, monologo della madre di un femminicida vuole creare un unico flusso di emozioni che intendono coinvolgere mente e cuore degli spettatori. Una serata per promuovere e diffondere la Cultura del Rispetto, dell’Educazione, del Dialogo, attraverso il linguaggio della Musica e del Teatro. A fine evento un corner con degustazione vini delle Donne del Vino Puglia. Ingresso libero.

17 marzo h 10.30. Sede: Azienda agricola Villa Agreste a Ostuni (Br). InVINOveritARS. Il paesaggio culturale in vigna, a cura della socia Ilaria Oliva. Vino e arte spesso insieme per realizzare progetti di respiro internazionale. Se ne parlerà con alcune artiste e curatrici in vista di un work in progress dell'azienda Villa Agreste, con un intervento sul paesaggio viticolo della DOC OSTUNI. Seguirà inaugurazione di un nuovo vigneto di Ottavianello: passeggiata in vigna con racconto della storia dell'Ottavianello e del territorio, e aperitivo finale. Ingresso libero, su prenotazione (tel. 339 2840269).

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Questa mattina, a San Michele Salentino, il dottor Gherardo Colombo, ex Magistrato, è intervenuto presso l’oratorio parrocchiale in un incontro sul tema della legalità, organizzato dal locale Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” rivolto agli alunni delle classi 4^ e 5^ della scuola primario del citato Istituto. Al seminario, riconducibile alla formazione della cultura della legalità, ha partecipato anche il Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di San Vito dei Normanni e il Comandante della locale Stazione Carabinieri. Presenti 200 studenti insieme al corpo docente, affrontati alcuni temi delicati come la corruzione, l’evasione delle tasse ed infine il bullismo. L’incontro ha coinvolto attivamente gli studenti con i quali è stato instaurato un confronto particolarmente costruttivo, con un approccio diretto in cui, oltre ai riferimenti normativi, sono stati esposti casi pratici, esperienze personali e considerazioni.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci