ANGIULLI BARI - MENS SANA CIAURRI MESAGNE = 79 - 69

Dicembre 20, 2015 2255

basket logoChiude l'anno con una sconfitta

la Mens Sana Ciaurri Mesagne che lascia la posta in palio all'Angiulli Bari. I mensanini ritrovano in panchina coach Capodieci e per tre quarti giocano ad armi pari contro i baresi. Tra i padroni di casa l'ex Gianluigi Ruggiero, mentre coach Zotti manda in campo l'intramontabile montenegrino Vukovic, Bozzi, Scavo, Barozzi e Piccolo. Coach Capodieci risponde con Spagnolo, Passante, Murra, Gualano e Falcone. La prima fase dell'incontro si sviluppa con un sostanziale equilibrio, Vukovic e Bozzi guidano i padroni di casa, mentre per gli ospiti Spagnolo e Passante trovano il canestro con regolarità. Cavallo sostituisce Murra, Giorgio rileva Gualano e gli ospiti tentano la prima fuga (16-21), ma il primo quarto si chiude sul 22-21. Nel secondo quarto il Mesagne continua a condurre anche se con piccoli scarti, Ruggiero mette a referto oltre la metà dei punti della propria squadra, ma Giorgio e Spagnolo spaccano la difesa barese e il secondo quarto si chiude con al Mens Sana in vantaggio 35-40. Nel terzo periodo il Mesagne continua a condurre grazie solo a capitan Spagnolo che porta la squadra a + 10 (35-45), ma troppo solo per reggere il recupero dei padroni di casa che si concretizza con i tiri liberi di Vukovic e la tripla di Ruggiero. Alla fine del terzo periodo le due squadre sono in perfetta parità 52-52. L'ultimo quarto si apre con Caroli e Giorgio che realizzano per gli ospiti, mentre i padroni di casa sono sorretti quasi esclusivamente dal duo Ruggiero-Vukovic. Il Mesagne molla fisicamente, Spagnolo prova a reagire con due triple, ma la benzina per i mesagnesi è terminata e lasciano via libera all'Angiulli. La pausa natalizia, prima della ripresa del 9 gennaio a Calimera, servirà a coach Capodieci per recuperare alcuni giocatori in ombra durante questa prima fase del campionato nell’attesa di qualche rinforzo.Chiude l'anno con una sconfitta la Mens Sana Ciaurri Mesagne che lascia la posta in palio all'Angiulli Bari. I mensanini ritrovano in panchina coach Capodieci e per tre quarti giocano ad armi pari contro i baresi. Tra i padroni di casa l'ex Gianluigi Ruggiero, mentre coach Zotti manda in campo l'intramontabile montenegrino Vukovic, Bozzi, Scavo, Barozzi e Piccolo. Coach Capodieci risponde con Spagnolo, Passante, Murra, Gualano e Falcone. La prima fase dell'incontro si sviluppa con un sostanziale equilibrio, Vukovic e Bozzi guidano i padroni di casa, mentre per gli ospiti Spagnolo e Passante trovano il canestro con regolarità. Cavallo sostituisce Murra, Giorgio rileva Gualano e gli ospiti tentano la prima fuga (16-21), ma il primo quarto si chiude sul 22-21. Nel secondo quarto il Mesagne continua a condurre anche se con piccoli scarti, Ruggiero mette a referto oltre la metà dei punti della propria squadra, ma Giorgio e Spagnolo spaccano la difesa barese e il secondo quarto si chiude con al Mens Sana in vantaggio 35-40. Nel terzo periodo il Mesagne continua a condurre grazie solo a capitan Spagnolo che porta la squadra a + 10 (35-45), ma troppo solo per reggere il recupero dei padroni di casa che si concretizza con i tiri liberi di Vukovic e la tripla di Ruggiero. Alla fine del terzo periodo le due squadre sono in perfetta parità 52-52. L'ultimo quarto si apre con Caroli e Giorgio che realizzano per gli ospiti, mentre i padroni di casa sono sorretti quasi esclusivamente dal duo Ruggiero-Vukovic. Il Mesagne molla fisicamente, Spagnolo prova a reagire con due triple, ma la benzina per i mesagnesi è terminata e lasciano via libera all'Angiulli. La pausa natalizia, prima della ripresa del 9 gennaio a Calimera, servirà a coach Capodieci per recuperare alcuni giocatori in ombra durante questa prima fase del campionato nell’attesa di qualche rinforzo. ANGIULLI BARI: De Zorzi, Vukovic 24, Scavo 4, Bozzi 13, D'Abbicco 1, Mariani 4, Barozzi 6, Piccolo 3, Intino n.e., Ruggiero 24. Allenatore: E. Zotti. MENS SANA MESAGNE: Giardino n.e., Gualano 4, Spagnolo 29, Rosato, Passante 11, Giorgio 7, Cavallo 5, Caroli 4, Murra 3, Falcone 6. Allenatore: Angelo Capodieci. Parziali: 22-21 13-19 17-12 27-17 Arbitri Lorusso e Marzilli.