Mesagne. Probabile dolo nell'incendio della palazzina In evidenza

Febbraio 15, 2016 2122

incendio abitazione via damiano chiesa 4E' di probabile natura dolosa l'incendio che sabato sera a Mesagne

ha distrutto completamente un appartamento di residenza pubblica. I vigili del fuoco, insieme ai poliziotti, sarebbero giunti a questa conclusione. Di parere contrario il proprietario. Intanto, l'appartamento in questione è stato dichiarato inagibile dall'ingegnere Claudio Perrucci, responsabile dell'ufficio Urbanistica del Comune di Mesagne. Stessa cosa per una stanza dell'appartamento al piano superiore che è stata intaccata dal fuoco. Paura cessata, invece, per le altre sette famiglie che abitano lo stabile e che nella giornata di ieri sono rientrate nelle loro abitazioni dopo aver trascorso la notte a casa di amici o parenti. L'appartamento che ha preso fuoco è andato completamente distrutto. Fortunatamente il signore che risiede all'interno era uscito e non è stato coinvolto nell'incendio. L’episodio si è verificato sabato sera intorno alle ore 20,30 in via Damiano Chiesa, estrema periferia della città, in un condominio di edilizia residenziale pubblica a pochi metri dal deposito degli automezzi del Comune. Lo stabile è abitato da otto famiglie che mentre erano sedute a tavola per la cena hanno sentito un tanfo di bruciato. Si sono affacciate per guardare in strada cosa stesse accadendo senza rendersi conto di nulla. Al tanfo, ben presto, si è vista una coltre di fumo che ha iniziato a invadere le abitazioni. I residenti sono usciti sul pianerottolo e si sono resi conto che all’interno del palazzo era sicuramente in atto un incendio. Perciò tutte le famiglie presenti si sono riversate in strada. E’ stato lanciato l’allarme e sul posto sono giunti i carabinieri e la polizia che hanno individuato la fonte dell’incendio: un appartamento al secondo piano. Sul posto sono giunte due squadre dei vigili del fuoco che si sono preoccupati, insieme agli agenti, di prestare soccorso agli occupanti dell’appartamento. Hanno bussato con forza ma nessuno gli ha aperto per cui sono entrati all’interno temendo il peggio. Fortunatamente non hanno trovato nessuno. Nel frattempo che i vigili del fuoco erano impegnati a spegnere l’incendio gli agenti hanno fatto evacuare l’intero stabile e messo in sicurezza le famiglie presenti. Tra le persone evacuate anche un'anziana. Nell'appartamento è giunto l'ingegnere comunale Claudio Perrucci che ha visionato gli ambienti e li ha dichiarati inagibili. Stessa cosa per una stanza dell'appartamento al piano superiore intaccata dalle fiamme. Polizia e vigili del fuoco, durante il sopralluogo, avrebbero trovato degli elementi che farebbero pensare più a un atto doloso che non accidentale come, invece, si era pensato in un primo momento. Tuttavia, questa mattina il proprietario sarà ascoltato dal commissario Rosalba Cotardo e durante tale incontro potrebbe fornire dei chiarimenti in merito ai lati oscuri che ancora avvolgono questa vicenda.