Piazza dei Commestibili. Pronto il bando, locali a 6 euro al metro In evidenza

Gennaio 28, 2016 3100

piazza dei commestibili 2A Mesagne, Piazza dei Commestibili sta per ritornare a vivere (Articolo completo su Nuovo Quotidiano di Puglia)

per dare sostegno al sistema economico locale. Il bando di assegnazione dei tredici locali commerciali è quasi pronto e in questi giorni è al vaglio finale prima di essere partecipato sia alla commissione consiliare sia agli operatori commerciali. La piazza, che sorge sulle rovine dell'antico monastero delle monache Clarisse e della chiesa di Santa Maria della Luce, non perderà la caratteristica che ha avuto negli ultimi decenni, quando è stata la piazza ortofrutticola della città, poiché sarà permesso svolgere le stesse attività commerciali, solo che saranno mobili. Cioè durante il giorno saranno collocati i banchi di vendita della frutta e verdura e a mezzogiorno sgombreranno l'area per dare spazio a diverse attività commerciali stanziali oppure, secondo l'attuale moda, temporary outlet, cioè negozi a tempo collocati in zone ritenute strategicamente importanti per visibilità, commercio e shopping. L'Amministrazione comunale ha riservato, agli operatori che vinceranno il bando di assegnazione di un locale, un prezzo di affitto davvero interessante: 6 euro a metro quadrato. Così, se un locale è mediamente di trenta metri il commerciante pagherà di affitto 180 euro mensili. Secondo alcune indiscrezioni all'operazione sarebbero interessati anche nomi di prestigio nazionale in campo dell'enogastronomia e cioccolateria. Molto belli e interessanti i locali a primo piano con una terrazza panoramica piuttosto "appetibile" nel campo della ristorazione. Inoltre, con questo bando l’Amministrazione comunale intende rivolgere particolare attenzione allo sviluppo del centro storico e del ruolo che può giocare il sistema economico nel processo di valorizzazione di quest’area, assolvendo alla fondamentale funzione di identificazione sociale e di riconoscimento di una data collettività con la sua storia e motivo assai rilevante di frequentazione, risultando questa una condizione essenziale per mantenere in vita un elemento a cui vengono riconosciute importanti valenze positive. L'Amministrazione comunale con questo progetto ha voluto recuperare l’originaria funzione mercatale della piazza, ripristinando per quanto possibile e necessario, la vendita di prodotti ortofrutticoli all’interno degli spazi aperti della stessa piazza con strutture mobili. Infine, giovedì 4 febbraio, alle ore 17.30, l'associazione culturale "Qui Mesagne" ha organizzato un incontro pubblico nell'auditorium del castello per discutere con gli amministratori comunali di piazza dei Commestibili e del centro storico, in generale. Un gioiello storico-architettonico che va rivalutato affinché possa divenire volano di sviluppo sia commerciale sia turistico.