I 100 anni di Teo Cordella

Febbraio 15, 2015 2523

cordella TEODORO con figli e sindaco scodittiGrande festa a “Villa Iris” di Mesagne per i 100 anni di nonno Teo.

A festeggiare il centenario nella casa di accoglienza in cui vive è giunto il sindaco Franco Scoditti, i figli e tanti amici. Figlio di un proprietario terriero, Teodoro Cordella è nato a Brindisi il 13 Febbraio 1915. E’ cresciuto in una famiglia dedita al lavoro e ai sani principi di una volta tanto da avere la possibilità sin da giovane di coltivare la passione per la campagna prima e gli aeroplani poi. Da adolescente si recava spesso a Mesagne e, in particolare, alla fiera dell’agricoltura dell’epoca che frequentava con entusiasmo raggiungendo la località a bordo di un calesse per acquistare addobbi in cuoio per animali. Crescendo, iniziò la sua passione per i velivoli fino a riuscire a renderla una fonte di reddito. Si trasferì a Roma per un lavoro ottenuto presso la Ala Littoria, una compagnia aerea esistente nel periodo del fascismo, per la quale costruiva eliche di legno. Tornato a Brindisi, si sposò con l’allora signorina Concetta Barba da cui ha avuto 3 figli: Alfredo, Cosimo e Maria allevati con amore e rigore di altri tempi. Qui cominciò a lavorare in una segheria come falegname. È ancora ricordato come uno dei più quotati falegnami della città di brindisi, forse per via della sua carica di priore presso la chiesa del Cristo per la quale ha costruito una croce del crocifisso antistante la chiesa stessa. Teodoro e Concetta arrivano quasi a festeggiare le nozze di Diamante, pari a 60 anni di vita insieme. Teodoro ha raggiunto il traguardo dei 100 anni mantenendo ancora i tratti di un uomo nobile, autorevole e rispettoso degli altri e conservando ogni giorno il sorriso che ha caratterizzato la sua intera esistenza.