Menu

Una trasferta difficile per l’Appia Project Mesagne Volley

2018-11-30 132013(di Mauro Poci) L’Appia Project Mesagne Volley si prepara alla delicata sfida contro l’Offida Volley (AP) con l’obiettivo di tornare a muovere la classifica dopo lo sfortunato stop di domenica scorsa. Fischio d’inizio alle ore 18.30 di sabato 1 dicembre, agli ordini dei signori Binaglia e Frattone.

Impresa non semplicissima, considerando il valore dell’avversario (molto forte tra le mura amiche) ed il momento della formazione gialloblu. In settimana, infatti, problemi fisici per Abbracciavento ed Escher, entrambe in dubbio per la sfida in terra marchigiana.

L’ospite di questa settimana è Alessandra Iacca, centrale brindisina oramai di casa al Palasport di via Udine, tra le artefici della promozione dei record di due anni fa.

Un'altra trasferta lunga. Quanto può incidere sulla qualità del gioco?
Affinché non incida sul risultato è doveroso affrontare la trasferta nel modo corretto, per arrivare riposate sia mentalmente che fisicamente alla partita. La trasferta lunga non ci deve condizionare: dobbiamo mantenere alta l’asticella della concentrazione e dare il massimo una volta entrate in campo.

Che aria si respira nello spogliatoio in vista della gara di domani?
L’aria che si respira tra di noi è sempre positiva, a prescindere dai risultati. Siamo un gruppo coeso e compatto. Ognuna cerca di tirare fuori il meglio dall’altra e ne sono orgogliosa.

In cosa può ancora crescere Alessandra Iacca?
Alessandra Iacca può crescere ancora e deve farlo. Sono convinta che l’impegno, il sacrificio e la costanza possano portare in alto. La prerogativa è quella di arrivare a fine giornata e poter dire: “Oggi ho dato il massimo per me, ma soprattutto per la mia squadra”.

Ultima modifica ilVenerdì, 30 Novembre 2018 13:25
Torna in alto