Menu

Il sindaco Toni ha una mission da compiere In evidenza

morleo francesca moglie di matarrelliGiovedì alle ore 18,30 nell’atrio di Palazzo dei Celestini,

sede del municipio di Mesagne, ad assistere alla proclamazione di sindaco ci sarà anche lei, Francesca Morleo, moglie del neo primo cittadino, Toni Matarrelli, con il figlioletto Pietro. La coppia Matarrelli-Morleo è in attesa della nascita del secondo figlio. Francesca durante la campagna elettorale del marito lo ha sempre consigliato e aiutato con particolare riservatezza. Mai invadente sempre discreta. Lo ha incoraggiato anche quando la campagna elettorale si è fatta dura e avvelenata nei toni che l’ha avvilito e turbato. Gli è stata vicino anche la notte dello spoglio quando il testa a testa con la sua competitor, Rosanna Saracino, è stato piuttosto snervante. Lo ha abbracciato e riabbracciato durante i momenti dei festeggiamenti popolari con lo strombazzare delle auto che ricordavano l’ultima vittoria dei mondiali di calcio degli azzurri. “Sono particolarmente felice per questo traguardo che Toni ha inseguito e raggiunto – ha esordito Francesca Morleo – so bene che adesso sarà più impegnato di prima ma sono ugualmente contenta perché so che il tempo lo impiegherà per fare del bene alla sua comunità che ne ha bisogno. Sono felice ugualmente”. Quindi ha aggiunto: “Questa città ha bisogno di una persona come lui che ha una visione ampia della realtà e, soprattutto, ha una missione da compiere che è quella di far rinascere Mesagne. Lui ce la farà. Perché io lo so quanto è determinato e crede veramente in questo ambizioso progetto. Toni non lo fa per sete di potere ma per una sua vocazione personale”. Tuttavia, adesso l’obiettivo del neo sindaco è raggiungere il 2024 senza dover ritornare nuovamente alle urne. Un cammino irto di difficoltà poiché troverà la strada sbarrata dai suoi avversari politici che hanno come comune denominatore la caduta politica della sua persona. Nonostante questa prospettiva nefasta Matarrelli potrà sempre contare sulla forza della sua famiglia. “Sono convinta che concluderà la legislatura”, ha concluso la moglie -. Io e Pietro gli auguriamo di essere un grande sindaco poiché è già un grande marito e un altrettanto grandissimo padre”. Matarrelli dopo l’investitura ufficiale a sindaco di domani ha già convocato un momento cittadino per venerdì alle ore 19,45 in villa comunale per ringraziare i suoi elettori e l’intera città dell’elezione. Poi dovrà chiudersi in Comune e iniziare a comporre la sua squadra di governo cercando di non scontentare nessuno. Ma questa è un’altra storia.  

Torna in alto