Menu

Concorsi pubblici: risposta del sindaco alle organizzazioni sindacali

molfetta sindaco ago18In riscontro alla nota pervenuta al protocollo dell’Ente in data 08/01/2019 n. prot. 523 si riportano in sequenza i gli atti amministrativi adottati con riferimento al Piano triennale del fabbisogno del personale 2018/2020” avendo cura di evidenziare le relazioni sindacali instauratesi sull’argomento nel rispetto delle norme di legge e contrattuali.


- Con deliberazione di G.C. n°42 del 28/2/2018, propedeutica all’approvazione del Bilancio di Previsione avvenuta con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 28.03.2018, l’Amministrazione Comunale ha approvato il Piano del fabbisogno del personale 2018-2020 ed il piano assunzionale per l’anno 2018 avente il seguente contenuto:
o N.1 istruttore amministrativo (perito agrario) cat. C;
o N. 1 istruttore direttivo (Area risorse Umane e Tributi) cat. D1;
o N. 1 istruttore tecnico (geometra);
o N. 1 istruttore direttivo cat. D1 (area vigilanza) da assumere mediante procedura ai sensi dell’art. 110 Dlgs. 267/2010)

La delibera su citata, ad eccezione dell’incarico da conferire ai sensi dell’art. 110 d.lgs. 267 del 2000, espressamente motiva le necessità assunzionali sopra rappresentate alla luce della “necessità di prevedere per il triennio 2018-2019-2020, nel rispetto dei predetti vincoli in materia di assunzioni, le sostituzioni di personale cessato e/o che si prevede cesserà nel triennio di riferimento, come indicati negli allegati A)-B)-C)”.

Nel rispetto delle relazioni sindacali delineate dai CCNl e dalla normativa di settore sulla suddetta programmazione rappresentativa della volontà politica espressa dalla Giunta e successivamente ratificata dal Consiglio:
- In data 14/2/2018 è stata inviata informativa alla parte sindacale allegando la proposta di deliberazione;
- in data 19/2/2018 la CGIL faceva pervenire alcune osservazioni sulla programmazione e chiedeva un confronto;
- In data 23/03/2018 con nota prot. 6393 venivano convocate le parti sindacali per il giorno 27/03/2018 per discutere vari argomenti tra cui, al primo punto all’o.d.g. “Confronto in merito alla proposta di Giunta Comunale di approvazione del piano triennale del fabbisogno del personale anni 2018-2019-2020”;
- in data 27/2/2018 si teneva la delegazione trattante dal cui verbale si evince che per espressa richiesta della RSU vennero anticipati altri punti previsti all’O.d.g. che di fatto impedirono che venisse aperto il confronto sull’argomento;
- In data 01/03/2018 e 26/03/2018 la CGIL sollecitava nuovamente un confronto sulle assunzioni invitando l’Amministrazione comunale a non dare esecuzione alla deliberazione prima di un confronto con la parte sindacale.

Dalla lettura del numeroso carteggio prodotto nel periodo immediatamente a ridosso del termine ultimo per l’approvazione del bilancio di previsione, la posizione espressa ripetutamente dalla parte sindacale può sintetizzarsi come segue:
• Condivisione in merito all’assunzione del geometra e del perito agrario (su quest’ultima figura con alcune riserve);,
• Non condivisione dell’ assunzione di ulteriori categorie D che potrebbero essere sostituite da personale amministrativo in categoria C da aggiungere nella programmazione;
• Necessità di assumere ulteriori agenti di PL;
• Necessità di promuovere le progressioni verticali per il personale in categoria A anche al fine di scongiurare eventuali azioni giudiziarie per mansioni superiori;
• No fermo e deciso all’assunzione del comandante di PM mediante incarico ai sensi dell’art. 110 del d.lgs. 267/2000;

Gli atti amministrativi adottati dall’amministrazione comunale nel corso dell’anno dimostrano non solo il pieno rispetto formale dell’attivazione delle corrette relazioni sindacali, ma anche l’accoglimento per buona parte dell’istanze avanzate dalla parte sindacale:
- In data 08/03/2018 vengono convocate le parti sindacali per discutere in merito alla programmazione delle assunzioni di cui alla deliberazione di G.C. n. 42 del 28/0272018;
- In data 17 maggio 2018 si tiene apposita riunione dal cui verbale si evince che sull’argomento si è aperto ampio confronto in cui la parte pubblica nel riportare le indicazioni dell’Amministrazione comunale ha preso atto delle posizioni della parte sindacale da riportare all’organo politico e che possono ricondursi all’istanza di procedere nella programmazione alle progressioni verticali per le categoria A , all’assunzione di nuovi agenti di P.L. , alla carenza di figure in categoria C senza preclusione sulle procedure assunzionali avviate;
- In data 06/06/2018 con deliberazione di G.C. viene modificato il piano assunzionale, previa informativa in data 04/06/2018, per l’assunzione di 8 Agenti di Polizia locale stagionali;
- Di fatto viene sospesa la procedura assunzionale per il Comandante della Polizia locale e per il perito agrario;
- proseguono invece gli atti per l’assunzione del geometra (concorso esterno) su cui non ci sono obiezioni di parte sindacale;
- proseguono gli atti amministrativi utili per l’assunzione dell’istruttore direttivo dei servizi Tributari secondo le modalità programmate.

La Giunta ritiene infatti che queste funzioni direttive in un settore strategico per la vita ed per il bilancio dell’ente devono essere svolte da figura di alta professionalità e specializzazione da reclutare con lo strumento della selezione esterna per ampliare al massimo la platea dei concorrenti con l’auspicio di reperire una risorsa di alto livello professionale cui sia possibile potenzialmente la attribuzione di PO così come svolta dalla dr.ssa Gioia.
Ed infatti con Deliberazione di G. C.n°149 del 1/8/2018, previa informativa in data 25/07/2018, si modifica il profilo professionale dell’istruttore Dir. Amministrativo- contabile, ampliando i requisiti di accesso al concorso pubblico, si revoca la procedura concorsuale già avviata ed in corso, si conferma la programmazione precedente.

Da ultimo con deliberazione n. 156 del 29/8/2018, previa informativa del 24/0472018, la Giunta Comunale nell’adeguare il piano del fabbisogno assunzionale del personale alle nuove linee guida della legge Madia, conferma il bando pubblico per l’assunzione del geometra e dell’Istruttore Amministrativo-contabile cat D1 per il settore dei Tributi e si proroga assunzione vigili stagionali anche per il periodo invernale.
Sulla base di questo breve resoconto ci sembra di poter cosi rispondere alle vostre osservazioni :

1) Non c’è stata alcun violazione degli obblighi di informazione e confronto con le Organizzazioni Sindacale che di fatto si è regolarmente tenuta;
2) L’Amministrazione Comunale non ha bandito con “urgenza” i concorsi esterni ma ha dato attuazione attraverso una regolare procedura programmatoria che parte da febbraio 2018 che ha avuto diversi step ed occasioni di informazione e confronto
3) I bandi sono stati pubblicati entro il 31/12/ 2018 per evitare le conseguenze negative che sarebbero potute derivare dall’entrata in vigore della legge di bilancio 2019.
4) L’assunzione dell’Istruttore amministrativo non apporta alcun aggravio alla spesa di personale anzi la riduce passando in pianta organica da una cat. D5 ad una D1.
5) Le previsioni di spesa per il geometra sono ampiamente compensate dalle cessazioni di quest’anno.
6) Considerare la disponibilità offerta dalla dott.ssa Gioia un “ salvagente” mi pare del tutto ingeneroso e offensivo per Lei e per noi che anzi continuiamo a esprimerLe il massimo della gratitudine. L’incarico è peraltro perfettamente lecito e normato come ampiamente argomentato e motivato nella deliberazione di Giunta Comunale.
7) Circa la promozione e la valorizzazione delle risorse interne verso cui non c’è pregiudizio alcuno da parte della Amministrazione, è un tema che è a tutt’oggi sul tavolo della discussione della delegazione trattante e che certamente interesserà l’argomento delle progressioni di carriera secondo i nuovi orientamenti legislativi.
8) Credo invece che molto sia stato fatto e con inusitata generosità, in favore dei dipendenti soprattutto in tema di progressioni orizzontali e di strumenti incentivazione mentre mi pare che nessun diritto sancito dal CCNL sia stato mai leso o negato. Questo non esclude tuttavia la possibilità di errori e contenziosi individuali.

Pertanto non sussistono le ragioni per revocare i bandi già pubblicati.
Si dà mandato al Segretario Generale di trasmettere la presente nota alla parte sindacale e convocare con sollecitudine una delegazione trattante come richiesto.

IL SINDACO
Pompeo Molfetta

Ultima modifica ilMercoledì, 09 Gennaio 2019 13:40
Torna in alto