Mesagne. Netturbini sul piede di guerra, da alcuni giorni senza salario In evidenza

Giugno 18, 2016 2676

operatori ecologici in comune 17-06-16 1Anche ieri mattina gli operatori ecologici di Mesagne,

operatori ecologici in comune 17-06-16 2assunti dall’Ati che ha in gestione l’appalto per la raccolta dei rifiuti, sono saliti a Palazzo dei Celestini, sede della residenza municipale per protestare. Il motivo è presto detto: gli operatori ecologici il 15 giugno non hanno ricevuto il salario di maggio. Giovedì mattina i netturbini erano andati al Comune per incontrare il sindaco Pompeo Molfetta affinché potesse intercedere con la ditta appaltatrice affinché bonificasse le spettanze. Il primo cittadino ha chiarito loro di non avere rapporti con la ditta e ha assicurato gli operatori presenti dell’avvenuto pagamento della rata di aprile 2016 all’Axa-GialPlast. In effetti, i netturbini della Gial Plast hanno ricevuto la mensilità mentre quelli assunti dall’Axa ieri mattina non avrebbero ancora ricevuto nulla. Tuttavia, gli operatori ecologici hanno chiesto maggiore attenzione alla loro situazione poiché molti hanno famiglia e un minimo ritardo nei bonifici può creare seri problemi al ménage. Ieri mattina il sindaco non era in Comune perciò gli operatori ecologici sono stati accolti dall’assessore all’Ecologia e Ambiente, Tecla Pisanò. L’amministratrice ha ascoltato gli operatori e poi ha fatto vedere loro la copia del bonifico che il Comune ha fatto all’Ati, in data 15 giugno, per il pagamento della rata di aprile relativa al servizio svolto in città. La liquidazione della fattura 377/16 in favore della Axa S.r.l. da Lecce, di 133 mila 618 euro e fattura 98/PA in favore della ditta Gial Plast S.r.l. di Taviano (LE), di 133 mila 618 euro per servizio di gestione dei rifiuti solidi urbani e differenziati svolto nel Comune di Mesagne nel mese di aprile 2016. L’Ati ha assicurato i lavoratori di aver già emesso il bonifico di pagamento e che il ritardo è dovuto al tempo necessario alla banca a espletare le operazioni.  

Ultima modifica il Sabato, 18 Giugno 2016 07:57