Liberi i fratelli Palermo e Francesco Poci

Marzo 13, 2015 2844

tribunaleGli avvocati Silvio e Carmelo Molfetta hanno ottenuto la scarcerazione dei fratelli Pierpaolo e Carmine Palermo e di Francesco Poci.

“Sentito il parere favorevole del pubblico ministero, lette e condivise le argomentazioni presentate nell’istanza dalla difesa in relazione al quadro cautelare, per questi motivi è stata revocata la misura cautelare applicata ai fratelli Palermo e a Francsco Poci e ha disposto la immediata liberazione se non detenuti per altra causa”. Questa la disposizione ufficiale. I tre furono arrestati il 18 settembre 2014. Per Carmine Palermo furono disposti subito i domiciliari che poi, non essendoci più esigenze cautelari, furono applicate anche per Pierpaolo Palermo e Francesco Poci. I fratelli Palermo furono accusati, a vario titolo, di associazione di stampo mafioso, usura aggravata dallo stato di bisogno della vittima, dall’ex consigliere regionale di Forza Italia, Danilo Crastolla che, a causa dei debiti accumulati per finanziare le sue campagne elettorali, si sarebbe rivolto a Francesco Poci che gli avrebbe fatto avere i soldi attraverso alcuni imprenditori di Mesagne tra i quali anche i fratelli Palermo. Il processo avrà inizio, molto presumibilmente, dopo l’estate.