Mesagne. Arrestato uno stalker In evidenza

Aprile 12, 2024 1575

I carabinieri di Mesagne nei giorni scorsi hanno eseguito un arresto nei confronti di un uomo accusato di stalkerare una donna di Brindisi. Un classico caso di “codice rosso” su cui i militari hanno agito con celerità arrestando in flagranza di reato l’individuo che hanno trasferito nel carcere di Brindisi. La donna, dopo il provvedimento, ha ricominciato a vivere con serenità. Fortunatamente con la legge del 19 luglio 2019 n. 69 l’Italia si è dotata di uno strumento normativo a protezione di coloro i quali subiscono quelle forme di violenza che si traducono in un potere di ricatto morale o in bieche vendette che, pur non essendo per forza fisiche, producono danni irreparabili per la esistenza delle persone. La legge è necessariamente neutra, cioè destinata a proteggere sia le donne che gli uomini; nascendo dalla esigenza di inibire e, se necessario, punire la sopraffazione, ma va da sé che essa sia rivolta principalmente al genere femminile, statisticamente più colpito da tali comportamenti. La vicenda trae la sua genesi alcuni mesi fa, quando un uomo ha iniziato a vessare con i suoi comportamenti una donna di Brindisi con la quale voleva avere dei rapporti sessuali. La pedinava, le telefonava, le scriveva un’infinità di sms. Comportamenti ossessivi sempre più invadenti fino a portare l’uomo a minacciare la donna di morte. Davanti a quelle minacce la signora ha fatto una scelta ben precisa: denunciare il suo stalker. Così, ha preso coraggio e si è recata presso la casera dei carabinieri di Mesagne ai quali ha raccontato la sua triste storia. Gli uomini dell’Arma hanno messo in moto il protocollo del “Codice rosso” che prevede una serie di tutele da adottare nei confronti della vittima. Poi l’hanno rassicurata e invitata a recarsi presso la sua residenza erudendola sui comportamenti da tenere. Intanto i carabinieri, dopo aver relazionato in Procura, hanno avviato le indagini che il caso richiedeva. Il giorno successivo la vittima ha raggiunto l’ipermercato Conad di Mesagne per fare degli acquisti. Era appena scesa dall’auto che davanti a lei si è presentato lo stalker. La giovane con uno scatto fulminio è rientrata in auto, si è barricata e contemporaneamente ha allertato i carabinieri di quanto stava accadendo. Poco dopo una gazzella dei carabinieri ha raggiunto la vittima. I militari hanno bloccato l’uomo in flagranza di reato e dopo avergli letto i diritti lo hanno tratto in arresto per atti persecutori nei confronti della donna. Adesso è nel carcere di Brindisi.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci