Camberlingo, dal primo dicembre partono le degenze in Oncologia In evidenza

Novembre 28, 2023 789

Dal primo dicembre partiranno le degenze con 9 posti letto nell'Unità operativa complessa di Oncologia dell'ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana, diretta da Palma Fedele. Con l'accreditamento regionale è stata completata l'offerta di un reparto che finora ha lavorato in regime ambulatoriale e di day hospital.

“Abbiamo raggiunto un grande traguardo – commenta Fedele – che ci consentirà di accompagnare i malati oncologici che abbiamo in cura in tutte le fasi del difficile percorso che si trovano ad affrontare, sin dal momento della diagnosi. A Francavilla da tempo abbiamo puntato sull'innovazione e sull'approccio multidisciplinare: con l'attivazione delle degenze chiudiamo il cerchio con l'ultimo step che ci mancava”.

L'équipe dell'Uoc di Oncologia del Camberlingo è attualmente composta da 5 medici, ai quali se ne aggiungeranno 2 dal primo dicembre, oltre al direttore, 20 infermieri e 6 Oss, che gestiranno le degenze, le attività ambulatoriali, il day hospital e il COrO, il Centro di orientamento oncologico che segue l’ingresso dei nuovi pazienti nella Rete Oncologica pugliese e li indirizza ai Gruppi di patologia interdisciplinari per assicurarne la presa in carico e tenere traccia del percorso diagnostico-terapeutico.

Con queste novità l'Oncologia francavillese si confermerà come riferimento per la cura dei tumori di pazienti non solo della provincia di Brindisi ma anche di quelle di Taranto, Lecce e Bari. Tra i servizi offerti dal reparto c'è la preparazione centralizzata dei farmaci antitumorali, che consente un'estrema precisione nelle terapie da somministrare. Inoltre, il reparto dispone di una strumentazione tecnologica all'avanguardia, come un ecografo di ultima generazione che consente di verificare in tempo reale l'efficacia della chemioterapia o degli altri trattamenti oncologici erogati.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci