Menu

Mesagne. I carabinieri dei Nas chiudono casa di riposo In evidenza

carabinieri NASI carabinieri del Nas di Taranto hanno sanzionato e chiuso a Mesagne

una struttura di accoglienza per anziani non autonomi poiché riscontata non a norma. In pratica nell’abitazione, collocata in via Giuseppe Giusti, sono stati trovati anziani non autosufficienti. In contrasto con i requisiti della società, che ha in gestione la struttura, che dovevano essere ben altri. Cioè, quelli che la legge regionale detta per le residenze socio-sanitarie e non per una comunità alloggio. Per questi motivi i gestori, il 29 settembre 2018, erano stati già diffidati ad aggiornare il loro status medico-sanitario-strutturale. Non avendolo fatto, il 14 agosto scorso, è stata emessa dal Comune di Mesagne un’ordinanza di chiusura. Dunque, gli ispettori del Nas di Taranto, durante un controllo di routine delle case di riposo presenti in città, hanno riscontrato all’interno della struttura autorizzata ad esercitare l’attività come “Comunità alloggio”, che può ospitare fino a 16 anziani, una realtà che rimanda ad una dimensione comunitaria che ha una struttura organizzativa coincidente con la tipologia di residenza socio assistenziale per anziani priva, però, della necessaria autorizzazione al funzionamento poiché, di fatto, ospitante anziani privi del requisito dell’autosufficienza. Così come accertato dal medico del Distretto socio sanitario intervenuto, nonché priva dei requisiti minimi di funzionamento relativi alla struttura e alla gestione per l'ospitalità di utenti non autosufficienti come disposto nel regolamento regionale. Pertanto, la comunità alloggio è stata chiusa in attesa che i gestori adempiano alla riconversione in residenza socio sanitaria consegnando la documentazione che attesti i requisiti strutturali, organizzativi e gestionali per il funzionamento della struttura in ossequio al regolamento regionale di riferimento. Infine, il Comune ha disposto l’immediato trasferimento dei 6 attuali ospiti presso le rispettive famiglie oppure in altre strutture psico-fisiche autorizzate. I carabinieri vigileranno sull’osservanza di tali adempimenti. Il valore dell’infrastruttura ammonta a 700.000,00€. 

Ultima modifica ilSabato, 17 Agosto 2019 11:27

Video

Torna in alto