Menu

Mesagne. Siglato protocollo sulla povertà In evidenza

saracino maria teresa e vito marchionna firmanoÈ stato siglato ieri mattina presso palazzo Piazzo,

sede dei Servizi sociali del Comune di Mesagne, il protocollo d’intesa per la lotta alla povertà. Presenti le tre organizzazioni sociali facenti parte del progetto: Auser, Vincenziane e Caritas. A dare l’annuncio è stato il presidente dell’Auser, Vito Marchionna, che ha detto: “Finalmente questa mattina è stato siglato il protocollo d’intesa con il Comune per la lotta alla povertà”. Poi ha postato su Facebook la foto che ritrae il momento della firma. Per il Comune era presente l’assessore alle Politiche sociali, Maria Teresa Saracino che ha lavorato molto affinché questo strumento potesse divenire una realtà. A Mesagne il fenomeno della povertà è in grande aumento, così come attestato dai dati riferiti dalla Caritas vicariale, dall’Auser e dalle altre associazioni di volontariato presenti nel territorio e che, con lodevole ed encomiabile slancio, si spendono per arginare questa deriva. La rete della solidarietà sociale ha l’obiettivo di coordinare e potenziare gli interventi in favore di queste famiglie in difficoltà. La povertà è spesso l’esito di un altro dramma sociale che è la mancanza, la perdita o la progressiva precarizzazione del lavoro di cui sono soprattutto vittime i giovani. In questa situazione le risposte che la città riesce a dare sono ancora fragili, ma non vi è dubbio che, pur in un contesto generale di crisi, a Mesagne si assiste ad un certo dinamismo imprenditoriale, sul fronte soprattutto dell’enogastronomia, del turismo culturale, del commercio, dell’innovazione tecnologica e del terziario che ridanno fiato alla speranza e che soprattutto fanno dire che questa città mantiene una buona capacità di attrarre investimenti perché il suo sistema sociale e produttivo è integro e non contaminato dalla corruzione e dal infiltrazioni mafiose. Per arginare tale piaga sociale è nata a Mesagne la rete contro la povertà.  

Torna in alto