Profumo d’Europa all’IPEOA di Brindisi

Maggio 29, 2024 415

Fantastica settimana quella appena trascorsa per l’I.P.E.O.A. di Brindisi e in particolare per cinque studenti, tutti provenienti da città diverse, che hanno ospitato altrettanti studenti lituani nell’ambito del progetto Erasmus+ “Sustainable Gastronomy”.

Andrea Perrucci (Mesagne), Francesca Missure (Tuturano), Giulia Morleo (Erchie), Njna Favia (Latiano) e Donato Stifanelli (Veglie), coordinati dai docenti, Rosanna Carrozzo, Luigi Colucci e Pasquale Stoppa hanno affrontato temi legati alla sostenibilità alimentare, acquisendo conoscenze su cibo e gastronomia sostenibile, arricchendo le proprie competenze sociali, culturali e digitali, sviluppando abilità comunicative e collaborative in lingua inglese.

Il ricco programma ha previsto attività di gruppo transnazionale a scuola, escursioni e visite guidate sul territorio alla scoperta della storia e della cultura locale. Molto apprezzata la visita guidata nell’oasi protetta di Torre Guaceto ed in particolare di un’azienda, sempre facente parte della stessa zona, che produce e conserva il famoso Pomodoro “fiaschetto”.

Un grande ringraziamento va prima di tutto alle famiglie dei nostri studenti, senza di loro questa meravigliosa esperienza non sarebbe stata vissuta.

E naturalmente un grazie va al Dirigente Scolastico, prof. Cosimo Marcello Castellano che ha autorizzato la partecipazione al progetto e a tutto il personale scolastico che ne ha permesso la buona riuscita.

Alla conclusione non poteva esserci soddisfazione più grande nel ricevere questo messaggio dai colleghi lituani (che riportiamo in inglese) dopo il rientro in patria:” Thank you, Rosanna, Luigi and all Italian team for this wonderful week, for your hospitality! It was unforgettable experience our students and us, teachers! Hope to see you soon in Lithuania!”.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci