INVICTA BRINDISI - MENS SANA MESAGNE = 60 / 69

Marzo 03, 2024 743
INVICTA BRINDISI – MENS SANA MESAGNE = 60 – 69
 
Invicta Brindisi: Bellanova 10, De Gennaro 14, Schirimbolo, Dario 2, Panzera
8, Caloro 6, Fusco 6, Mazzo, De Giorgi 14, Meccia, Solidoro. Allenatore: P.
Della Corte.
Mens Sana Mesagne: Potì 11, Scalera 2, Ciccarese 20, Rollo 14, Campana,
Zofra, De Vincentis 2, Malvindi 15, Panico 3, Moro 2. Allenatore: Fabio
Mellone.
Parziali: 20-18 23-13 14-21 3-17
Arbitri: Laterza e Chiumarulo.
 
La Mens Sana Mesagne batte a domicilio l’Invicta Brindisi ed esclude la
retrocessione diretta, guadagnandosi un posto nei play out. Partita dai due
volti quella disputata sul legno del Palamelfi, completamente nelle mani del
Brindisi nei primi due quarti e poi passata in quelle del Mesagne che ha
messo in campo un recupero eccezionale. Coach Della Corte per i padroni di
casa schiera Bellanova, De Gennaro, Dario, Panzera e De Giorgi, mentre coach
Mellone manda in campo Potì, Ciccarese, Rollo, Malvindi e De Vincentis. Il
primo quarto procede con un sostanziale equilibrio, le triple di Bellanova e
Panzera vengono subito ribaltate dalla coppia Rollo – Ciccarese che
assaporano il primo vantaggio (10-11), poi De Giorgi riporta avanti
l’Invicta e Caloro chiude il primo quarto con il Brindisi in vantaggio
20-18. Nel secondo parziale la Mens Sana affonda sotto i colpi dei padroni
di casa, la difesa diventa una voragine aperta ad ogni attacco dei locali e
De Gennaro ne approfitta per mettere a referto otto punti consecutivi. Se
Rollo e compagni difendono male, in attacco la Mens Sana è arruffona e
imprecisa. Coach Mellone prova a mescolare le carte ruotando tutti i
disponibili, ma  il Brindisi vola a +19 (43-24). Finalmente i biancoverdi
hanno una reazione di orgoglio, un parziale di 0-8 con Rollo e Moro chiude
il secondo quarto con il Brindisi sempre in vantaggio 43-31. Al rientro in
campo la Mens Sana sembra rigenerata, finalmente la difesa degli ospiti
mette pressione ai ragazzi di Della Corte e le facili conclusioni dei primi
due parziali diventano solo un ricordo. Malvindi diventa padrone della zona
pitturata, ma è Ciccarese a trascinare i compagni nel recupero. 11 punti
consecutivi, conditi anche  da una tripla, prosciugano il vantaggio dei
padroni di casa sorretti esclusivamente dalle penetrazioni di de Giorgi. Il
canestro di Caloro chiude il terzo periodo con l’Invicta ancora in vantaggio
57-52. L’ultimo quarto è solo di marca mensanina.  Potì e Rollo guidano la
truppa degli under e mettono un coperchio sul canestro. L’Invicta ha
esaurito le energie, in difesa subisce le folate degli ospiti e in attacco
non trova più realizzazioni. Coach Mellone alterna le difese e Dario e
compagni non riescono più a concretizzare un solo attacco degno di questo
nome. Ancora Ciccarese riporta in vantaggio il Mesagne (57-58), poi è sempre
tutto Mens Sana che piazza un parziale di 0-13 (57-65) e chiude la contesa,
nonostante un colpo di coda di Panzera il quale mette a referto l’unico
canestro nei dieci minuti del parziale. Il Mesagne porta a casa con pieno
merito i punti in palio, necessari per scavalcare in classifica proprio
l’Invicta Brindisi grazie alla vittoria del doppio scontro diretto. A due
giornate dal termine della prima fase, si delineano le posizioni in
classifica in vista degli spareggi per la permanenza in DR1. Il prossimo
turno, sabato alle ore 18:30 presso la palestra del Liceo Scientifico,
arriva la Virtus Galatina pronta a vendicare la sconfitta interna nel girone
di andata.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci