Calabrese rinuncia alla candidatura e Progettiamo firma con Guarini

Marzo 30, 2015 2489

calabrese antonioSi sono contratte le adesioni dei candidati sindaci di Mesagne.

Da sei sono divenuti cinque. Nelle ultime ore, infatti, Antonio Calabrese, candidato sindaco per “Progettiamo Mesagne” ha fatto un passo indietro a favore di Emilio Guarini, candidato sindaco di “Civico 26”, sottoscrivendo un accordo elettorale che lo vedrà candidato nelle prossime elezioni regionali nella lista “Schittulli”. In questo modo l’ex ammiraglio vede aumentare le proprie “legioni”, e con esse la possibilità di poter salire a Palazzo dei Celestini, poiché alle sue probabili tre liste si sono aggiunte quelle di “Progettiamo” e di Fratelli d’Italia, che già da qualche tempo avevano aderito al progetto di Guarini. A restare fuori dall’ex “asse di ferro” del centrodestra, che aveva permesso all’ex sindaco Incalza di battere per ben due volte le armate del centrosinistra, sono rimasti “Mesagne futura”, alleata con il candidato sindaco Pompeo Molfetta, e Forza Italia, che è scesa in campo da sola, la cui scelta politica ha, di fatto, chiuso tutte le trattative con gli ex partner e sul cui recupero di inserirla nella coalizione di Guarini sembra, al momento, solo un’utopia. Anche se i mediatori politici non hanno mai smesso di lavorare per ricompattare il centrodestra intorno a un programma condivido ma soprattutto reale e realizzabile. Intanto sul fronte della formazione delle liste elettorali vi sono non pochi problemi giacché in diverse formazioni sono stati inseriti soggetti con il solo scopo di raggiungere le sedici adesioni necessarie a depositarle in Comune.  

Ultima modifica il Lunedì, 30 Marzo 2015 09:07