VERTICE G7: INASPETTATI PROBLEMI LOGISTICI/ORGANIZZATIVI PER LE FORZE DELL’ORDINE (LE FOTO)

Giugno 10, 2024 583

La Segreteria Nazionale della Uil Polizia denuncia con forza quanto accaduto nella giornata di ieri 09.06.2024 a Brindisi perché auspichiamo un immediato intervento di tutte le forze politiche affinché i tutori dell’ordine siano messi nelle condizioni psico-fisiche di poter garantire i massimi livelli di sicurezza!

Mentre in serata l’élite politica brindava e gioiva per i risultati elettorali raggiunti in Europa; a Brindisi i colleghi di tutte le forze di Polizia giunti in Salento per garantire il Loro servizio di sicurezza per il vertice del G7, hanno vissuto un vero e proprio dramma!

Una Polizia di uno Stato in via di sviluppo: così la potremmo definire altro che Grandi della Terra! Una vera e propria Vergogna!

Fatti giungere sul posto tutti insieme e non in maniera scaglionata; migliaia di Poliziotti, Carabinieri e Finanzieri si sono trovati a dover fare code lunghissime per il check-in cercando di riuscire nella grande impresa di salire a bordo della nave Mykonos Magic (ex Costa Magica);

Una nave Disastro! Assegnate cabine inesistenti (colleghi che non riuscivano a trovare il numero di stanza attribuito perché non corrispondente a quello impresso sulla porta); Stanze utilizzate come deposito e quindi inagibili; Cabine allagate dall’acqua che fuoriusciva dal water, con escrementi sul pavimento e sulla tenda della doccia, sporche, prive di aria condizionata e in alcuni casi con WC intasati; Centinaia di colleghi, più fortunati, che sono riusciti ad appoggiare le valigie ed a recarsi a cenare, al rientro non sono riusciti ad accedere in camera per un guasto centrale collettivo delle chiavi elettroniche trascorrendo la notte per terra nei corridoi, o sui mezzi di trasporto con cui sono giunti in provincia.

Eppure la macchina organizzativa si è mossa con larghissimo anticipo:

Presso il Dipartimento sono state continuamente convocate le Organizzazioni Sindacali Maggiormente Rappresentative per discutere dettagliatamente della questione addirittura pavoneggiandosi dei sopralluoghi fatti su alcune navi ormeggiate nel porto di Napoli che erano state individuate dal Ministero per accogliere il personale aggregato a Brindisi.

Scartate le soluzioni palesate perché non rispondenti ai canoni minimi posti alla base del benessere di tutto il personale, il Dipartimento ha comunicato che avrebbe fatto attraccare al porto di Brindisi la Costa Magica di Costa Crociere. Tutti contenti! Risultato Ottenuto!

Ma quale Risultato? Il peggiore della Storia!

 

In pratica Totò (il Dipartimento) ha venduto la Fontana di Trevi (la Nave) al turista Italo-Americano Decio Cavallo (I Sindacati che hanno partecipato ai tavoli tecnici)!

E adesso? Tutti a berciare, a scrivere, a condannare!

Ieri tutta la Questura di Brindisi è stata mobilitata per tamponare una falla Ministeriale Colossale! Il Questore, Il Vicario tutti in prima linea! Ma cosa possono fare davanti ad una nave attraccata al porto di Brindisi solo sabato e non 1 mese fa! Qualsiasi sopralluogo senza una adeguata tempistica non avrebbe portato da nessuna parte!

Eppure da mesi che funzionari ministeriali sono in provincia per coordinare le attività!

A proposito! Loro dove dormono? Già! In alberghi ben organizzati; comodi, senza code, senza ritardi nella fornitura dei pasti!

È UNA VERGOGNA!

Dichiarazioni del Segretario Generale Uil Polizia Vittorio COSTANTINI: “È impensabile immaginare ad un ottimale riuscita del sistema sicurezza con dipendenti non riposati, non rifocillati e preda di possibili malattie a causa delle precarie condizioni igienico sanitarie che possono favorire la diffusione di infezioni. Dopo questa palese carenza organizzativa chiediamo un immediato intervento risolutivo teso a garantire SUBITO: 1- Alloggi decorosi per tutte le forze dell’ordine: ospitando i colleghi con maggiori difficoltà nelle

medesime strutture abitative ove sono albergati i funzionari; 2- La corresponsione di tutte le indennità previste compresi:

  • I salti pasto anche se usufruito ma con notevole ritardo! Non è ammissibile pranzare nel pomeriggio o cenare di notte!
  • Il doppio servizio di Ordine Pubblico per i colleghi alloggiati sulla nave in stato di degrado costretti a dormire in macchina e quindi esposti H24 al pericolo!
  • Il superamento della (ormai in questo caso) ASSURDA circolare sul limite dello straordinario giornaliero fissato in quattro ore con esubero da convogliare nel 3° Basket: I collegi per il disagio patito devono essere pagati SUBITO non tra 2 anni calcolando le 18 ore giornaliere pro-capite svolte in esubero solo nella giornata di ieri!”

 degrado_cabina_3.jpg

La Uil Polizia monitorerà costantemente la situazione a tutela di tutti i colleghi.

---------------degrado_cabina_4.jpgdegrado_cabina_7.jpgdegrado_cabina_8.jpgdegrado_cabina_2.jpgdegrado_cabina_1.jpg

Nota della prefettura di Brindisi.

Nella giornata di ieri 9 giugno, durante le operazioni di accoglienza e sistemazione del personale di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, messo a disposizione della Questura di Brindisi per i servizi di ordine e sicurezza pubblica del G7, si è potuto constatare come circa 150 delle oltre 1500 cabine della nave “Mykonos Magic” siano risultate inidonee all’uso.

Subito la Questura di Brindisi, con il suo Vertice in testa, si è adoperata per una puntuale verifica della situazione che ha consentito fin dalla mattinata odierna di avviare la ricerca di strutture alloggiative alternative anche nelle limitrofe province di Lecce e Taranto.
Il personale sarà impiegato nei servizi previsti solo a emergenza risolta.
Di tutte le iniziative in corso sono informati i rispettivi Comandi e le Organizzazioni Sindacali.
Questa Prefettura sta garantendo una totale assistenza anche nella predisposizione delle relative convenzioni e tiene costantemente informato il Ministro dell’Interno che segue con la massima attenzione la situazione.
 
 ------------------------

G7, Parrella, Nuovo Sindacato Carabinieri: «Militari delle scorte confinati in topaia galleggiante anziché vicini alle personalità da proteggere»

«Non possiamo non denunciare per l’ennesima volta, il demansionamento e la scarsa considerazione riservata ad un reparto che costituisce – anzi dovrebbe costituire – l’eccellenza dell’Arma dei Carabinieri. I militari del reparto scorte, personale altamente specializzato per il delicato incarico chiamato a svolgere, è stato confinato in una topaia galleggiante a Fasano, anziché essere alloggiato nelle immediate vicinanze delle personalità da proteggere, per non parlare del servizio da espletare, organizzato superficialmente con disposizioni da parte di chi non ha esperienza in materia di scorte».

Lo denuncia Antonio Parrella, segretario nazionale del Nuovo Sindacato Carabinieri (NSC).

«Quello che è accaduto non è un episodio isolato, ma in questo caso è ancora più triste perché siamo il paese ospitante il G7 e si è avuto tutto il tempo disponibile per programmare nei migliori dei modi, ma così non è stato e lo sconforto nei colleghi chiamati a scortare i più grandi della terra, è tangibile. Bisogna investire sul personale – dice Parrella - incentivandolo senza deprimerlo e mortificarlo. I briefing sulle scorte vanno fatti anzitempo e non il minuto prima di intraprendere il servizio. Il personale preposto deve conoscere tutti i dettagli e deve essere messo nelle condizioni di operare al meglio sul territorio, attuando le misure di sicurezza previste e non facendo sempre i salti mortali per tamponare quelle falle create dalla mancanza di fondi e dalle disposizioni di chi, con poca esperienza messo lì a dare ordini, non conosce nello specifico quel determinato servizio. A margine di questa ennesima grave mancanza, credo sia giunta l’ora di prendere in seria considerazione l’istituzione di un reparto nell'Arma con a capo un ufficiale superiore specializzato, con altrettanti dipendenti collaboratori conoscitori del servizio, in modo da gestire tutto in sede centrale senza demandare alle regioni».------------

G7, Magno (Nsc): «Il Nuovo Sindacato Carabinieri è andato sul posto, la dignità dei colleghi prima di tutto»

«Stiamo monitorando la situazione di grande disagio che i nostri colleghi hanno vissuto in queste ore a bordo della nave Mykonos Magic, attraccata sabato nel porto di Brindisi. Il Nuovo Sindacato Carabinieri, con il segretario regionale Cataldo Demitri, già dalle prime ore di ieri è presente sul posto, in stretto contatto con i colleghi e l'amministrazione, dalla quale si è appreso che già il 70 % dei militari alloggiati sulla medesima imbarcazione sono stati dirottati in strutture alberghiere delle sei province pugliesi».

Così Nicola Magno, segretario nazionale del Nuovo Sindacato Carabinieri (NSC).

«Ciò è stato possibile grazie anche al tempestivo intervento del Gen. B. Ubaldo Del Monaco ed il suo Stato Maggiore che già nella scorsa notte, si è portato a bordo per constatare le inefficienze lamentate e si è adoperato personalmente, fino alle prime luci dell’alba, per preservare la dignità di ogni singolo Carabiniere lì presente. Continueremo tuttavia – conclude Magno – a monitorare la situazione e faremo luce sulle responsabilità in capo a chi ha permesso questo triste episodio».

----------------------------------

 

 

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Ultima modifica il Martedì, 11 Giugno 2024 09:27