Presentazione del libro "Perché Guariremo" di Roberto Speranza presso Palazzo Nervegna

Aprile 12, 2024 968
Sabato 13 aprile, allo ore 17.00, a Brindisi presso la Sala Gino Strada di Palazzo Nervegna, si terrà la presentazione del libro "Perché Guariremo" di Roberto Speranza, figura centrale nella lotta alla pandemia da Covid-19. L'evento sarà un'occasione unica per addentrarsi nelle retrovie delle decisioni cruciali assunte durante uno dei periodi più turbolenti della storia recente.
 
All'incontro, che sarà moderato dall'On. Elisa Mariano, parteciperanno Salvatore Giuliano (già sottosegretario al MIUR), Loredana Capone (Presidente del Consiglio Regionale), Toni Matarrelli (Presidente della Provincia), Maurizio De Nuccio (Direttore Generale Asl Brindisi) e Francesco Rogoli (segretario provinciale del Partito Democratico). Sarà presente anche l'autore Roberto Speranza, il cui contributo al dibattito sulla sanità pubblica italiana è di fondamentale importanza.
 
Il libro, un'autentica testimonianza dalla linea del fronte, racconta la storia del Covid-19 e delle strategie messe in atto per affrontarlo. Attraverso pagine dense di emozioni, Speranza conduce il lettore attraverso i mesi critici che hanno segnato profondamente la vita di tutti, dalle prime fasi dell'epidemia fino alla campagna vaccinale che ha finalmente portato sollievo.
 
Il racconto in prima persona degli anni da ministro non è solo un saggio, ma una testimonianza appassionata e preziosa. In un momento in cui si avvertono segnali preoccupanti di una possibile contrazione degli investimenti nella sanità, il messaggio di Speranza risuona ancora più forte: valorizzare il personale sanitario e difendere la sanità pubblica è cruciale per il futuro del Paese.
 
Vi invitiamo a partecipare a questo evento che si preannuncia come un momento di riflessione e confronto imprescindibile per tutti coloro che si interessano al futuro della sanità italiana.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci