Emanuele Castrignanò presenta “La Rinascita”, la sua nuova raccolta di poesie

Maggio 24, 2023 391

Emanuele Castrignanò presenta “La Rinascita”, la sua nuova raccolta di poesie, Venerdì 26 maggio ore 19 – Auditorium del Castello di Mesagne.

L’iniziativa di presentazione di “Rinascita”, la nuova raccolta di poesie dialettali e in lingua di Emanuele Castrignanò, si terrà venerdì 26 maggio alle ore 19 presso l’Auditorium del Castello di Mesagne.

“Našci nnu figghiu e nnašci la spiranza”, è il verso che chiude la prima poesia, dedicata – come l’intera miscellanea in rima –  al piccolo Federico, figlio del figlio di Emanuele e ultimo arrivato in casa Castrignanò. Sarà lo stesso poeta mesagnese a leggere i propri testi, li introdurrà soffermandosi sui temi che ne hanno ispirato la scrittura. La serata ospiterà gli intermezzi musicali di Vincenzo Gatto, Maria Rosa Laterza, Claudia Ribezzi, Roberto Rosato. Coordina il prof. Marcello Ignone.

Castrignanò, originario di Mesagne e residente a Brindisi, comincia a pubblicare a partire dal 2007. “La Rinascita” è la silloge con cui dà seguito a un racconto cominciato nel 2007 con “Emozioni e ricordi. Cussì m’hannu vinuti”; “Mesagne: la vita tra segni e parole”, “Natali, caputannu e bbifania. Cussì mi li ricordu”, “Fraciddi ti fanoi”; “Uemmini e calantuemmini ti Misciagni”, “Nanti a nn’arvulu t’aulia”.  Il titolo traduce il percorso di rinascita di cui la città di Mesagne si è resa protagonista negli ultimi decenni, e al quale ha contribuito l’intensa azione culturale delle pubbliche amministrazioni che si sono succedute, combinandosi in un incastro perfetto col desiderio di riscatto dell’intera comunità. La copertina riporta la facciata di Santa Maria in Betlem, in uno scatto che ne esalta la luce barocca dopo il meraviglioso restauro che l’ha di recente interessata. Restituita all’ammirazione popolare, l’immagine del luogo di culto così caro a fedeli e cittadini è stata scelta come emblema di quel riscatto che ha reso Mesagne la città che è oggi.

<<Emanuele ci consegna un altro cofanetto di emozioni dal quale è possibile attingere per un sorriso, un ricordo, una riflessione, unendoci in un sentimento di orgoglio collettivo che la sua creatività condensa in versi di cui siamo grati>>, dichiara il sindaco di Mesagne, Antonio Matarrelli, che parteciperà alla presentazione. L’iniziativa è aperta al pubblico, ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.