Deceduto in casa, indaga la polizia di Mesagne

Ottobre 18, 2016 2353

commissariato 1Da Milano torna in ferie nella sua città,

Latiano, e muore per cause ancora in fase di accertamento. A trovare l'uomo sono stati i familiari che dopo aver telefonato invano al parente hanno deciso di andare a controllare direttamente nell'abitazione. Lì lo hanno trovato riverso per terra. Sul posto sono giunti i poliziotti del commissariato di Mesagne che hanno rilevato i fatti e avviato le indagini. Il corpo dell'uomo, su cui sembra non ci siano segni di violenza, è stato trasferito presso l'obitorio dell'ospedale "Perrino" di Brindisi a disposizione della magistratura. L'episodio si è verificato ieri mattina in via Diaz dove abitava un uomo di 50 anni, A. D. L., residente da diversi anni a Milano. L'uomo era giunto in città da qualche giorno per un periodo di ferie da trascorrere con i familiari. Ieri mattina non vedendolo arrivare gli hanno telefonato nella sua abitazione per accertarsi che stesse bene. Purtroppo non c'è stata nessuna risposta. Impensieriti hanno continuato a telefonargli fino a quando hanno deciso di recarsi presso l'abitazione del congiunto, di cui avevano le chiavi, per verificare cosa fosse accaduto. Appena hanno aperto il portone hanno chiamato senza ricevere risposta, hanno percorso qualche altro metro fino a quando hanno trovato l'uomo riverso per terra. Immediatamente è stato lanciato l'allarme e sul posto è giunta un'ambulanza del 118 i cui sanitari hanno potuto solo constatare il decesso. In via Diaz è giunta una pattuglia di polizia i cui agenti hanno avviato le indagini. Su disposizione del sostituto procuratore, Raffaele Casto, il corpo è stato trasferito presso l'obitorio dell'ospedale di Brindisi. Nelle prossime ore il magistrato, in base alle risultanze delle indagini della polizia, deciderà se disporre un'autopsia oppure una ispezione cadaverica.