Mesagne. Tre feriti in due incidenti stradali. Un ciclista ed ex presidente Coldiretti In evidenza

Maggio 28, 2015 3402

carabiniere controlliDue incidenti stradali si sono verificati ieri a Mesagne ed hanno causato tre feriti:

frenata e guardrailuna signora che viaggiava in sella della sua bicicletta e due uomini. Tutti e tre sono stati trasportati presso l'ospedale "Perrino" di Brindisi e sottoposti ad accertamenti. Il più grave, ma non è in pericolo di vita, è un noto imprenditore agricolo mesagnese che ha riportato un trauma cranico non commotivo e diverse contusioni agli arti inferiori. La sua auto, una Mercedes classe E, è andata completamente distrutta. Su entrambi gli incidenti sono intervenuti i carabinieri di Mesagne, al comando del maresciallo Gabriele Taurisano, e le unità del 118 dell'ospedale mesagnese. Gli altri due feriti guariranno in pochi giorni. Il primo incidente si è verificato intorno alle ore 8,15 sulla bretella che collega la città di Mesagne con la zona industriale. Su questa strada sta viaggiando una signora in sella alla sua bici. Sulla  complanare, che dalla Statale 7 conduce alla zona industriale, c'è una Land Rover. A un tratto, per cause ancora in fase di accertamento, la bicicletta e l'auto sono venuti a contatto e la signora è caduta per terra riportando alcuni traumi. Fortunatamente non gravi. Sul posto è giunta un'ambulanza del 118 che ha condotto la signora presso l'ospedale "Perrino" di Brindisi dove è stata sottoposta ad accertamenti che hanno confermato i traumi tipici dei sinistri stradali. Sul posto è giunta una gazzella dei carabinieri i cui militari hanno rilevato il sinistro e avviato le indagini per ricostruire la dinamica e individuare le responsabilità. Il secondo incidente si è verificato poco dopo le 13,30 lungo la circonvallazione che collega la provinciale per Torre con quella per Latiano. Su questa importante arteria viaria sta viaggiando un Mercedes classe E, con a bordo Emanuele Guglielmi, 58 anni, un noto imprenditore agricolo mesagnese già presidente della Coldiretti e membro dell'associazione antiracket. L'auto dalla provinciale per Torre sta viaggiando in direzione della provinciale per Latiano quando, giunta all'incrocio della contrada Capece-Vasapulli, per cause ancora in fase di accertamento, si è scontrata con una Renault Megane, condotta da un giovane di 26 anni di Mesagne, che proveniva in senso opposto. L'imprenditore ha cercato di evitare lo scontro e dopo una lunga frenata è andato a sbattere sul guardrail del margine destro della strada. L'impatto, tuttavia, è stato abbastanza forte tanto che i due conducenti sono rimasti feriti. Le condizioni più gravi sono apparse quelle di Guglielmi poiché ha sbattuto la testa sul parabrezza, frantumandolo, e le ginocchia sotto il vano dello sterzo. E' stato lanciato l'allarme e sul posto sono giunte due ambulanze del 118 e una gazzella dei carabinieri.incrocio contrada Capece - vasapulli I sanitari hanno trasferito i due feriti presso l'ospedale di "Brindisi" dove sono stati sottoposti ad accertamenti diagnostici. Guglielmi è stato ricoverato per aver riportato un trauma cranico e dei traumi agli arti inferiori. I carabinieri hanno rilevato il sinistro per stabilire la dinamica e le responsabilità.  

Ultima modifica il Giovedì, 28 Maggio 2015 15:52