Mesagne. Furto alla Tamoil, via con le slot

Maggio 01, 2015 2619

slot machineQuesta volta i ladri sono riusciti nel loro intento

e dopo aver sfondato la vetrata del bar annesso alla stazione di servizio "Tamoil" di Mesagne, ubicata in periferia lungo la provinciale che collega la città a Torre Santa Susanna, sono riusciti a impossessarsi di una slot machine e di una macchina "cambia soldi". Non è ancora certo l'ammontare del bottino che dovrebbe aggirarsi intorno a qualche centinaia di euro. L'episodio si è verificato intorno alle ore 3 della notte quando alcuni individui sono arrivati a bordo di un'auto nella stazione di servizio di proprietà della famiglia Bianco. Hanno sfondato la vetrata del bar e in un baleno hanno caricato una slot machine e una macchinetta cambia valuta nel cofano dell'auto. Poi sono fuggiti in direzione Torre. L'intera scena è stata ripresa dal servizio di videosorveglianza le cui immagini in queste ore sono vagliate, una per una, dai poliziotti del locale commissariato. Il bar della stazione di servizio di via Torre è stato più volte oggetto di rapina e furti. Quella dei furti delle slot machine sembra essere divenuta una moda per i ladri poiché sono relativamente facili da rubare e contengono centinaia di euro. Il 17 marzo scorso un furto similare, perpetrato nella stazione "Tamoil" della zona industriale, era sfumato grazie all'interveto rapidissimo delle guardie della Vigil Nova. A Mesagne sono diversi i furti portati a segno ai danni di bar dove sono presenti le slot machine. Nel marzo scorso i ladri dopo essere penetrati all'interno del bar "Silver Moon" avevano rubato stecche di sigarette e avevano tentato di aprire le casse delle slot. Sempre a marzo fu rubata una slot dal bar "Matisse" e nel febbraio dal bar "Campana". Nel febbraio scorso il gestore di un bar si era accorto che due avventori, anziché giocare, stavano scardinando le slot presenti nel locale. Furono colti in flagranza di reato dai poliziotti che li arrestarono.