L’uomo virile ha lo smalto rosa. Ed è bufera

Novembre 26, 2023 722

L’uomo virile ha lo smalto rosa.  Le dichiarazioni rilasciate dal consigliere Mevoli sono gravissime, offensive  e istigatrici alla violenza. Non solo nei confronti di ogni donna ma nei confronti di tutte le persone. Leggere riferimenti a fattezze fisiche o parole come “ effemminato” fa rabbrividire e mi riportano ad un tempo passato caratterizzato dalle stelle/triangoli rosa incollate sulla divisa a righe. 

Come è possibile che ricopra la carica di consigliere comunale? 

Ma ancora di più mi chiedo cosa ne pensa la sua referente nazionale Giorgia Meloni e il suo gruppo locale di Fdl. 
È per questo che chiedo al sindaco Giuseppe Marchionna e al presidente del consiglio Gabriele Antonino, visto la loro apertura e vicinanza al tema, e a tutto il consiglio comunale di dissociarsi in maniera ferma e chiara da tali scelleratezze e dichiarazioni fuori tempo e totalmente scollate dalla realtà.

Ci vuole proprio poco a rivelarsi per quello che si è davvero. 
Se il fine, anche giornalistico, è quello di provocare dibattito e reazioni, mi spiace ma il tema è sbagliato. Assolutamente fuori dalla realtà. 

Se domani sono io, mamma, se domani non torno, distruggi tutto.

Se domani tocca a me, voglio essere l’ultima.

Anna Maria Calabrese 

 ----------------------------------

UGUAGLIANZA CITTADINA: MEVOLI HA PERSO L’ENNESIMA OCCASIONE PER STARE IN SILENZIO
 
Quanto dichiarato dal commissario cittadino di Fratelli d’Italia Cesare Mevoli su Elena Cecchettin è a dir poco vergognoso e getta un’ombra sui tanti esempi di buona politica che in queste ore hanno manifestato piena e convinta solidarietà nei confronti di Elena, percependo fino in fondo il suo dolore.
 
Certo, le parole non bastano. Occorrono comportamenti conseguenti, proprio a tutela delle donne che sono costrette a subire varie forme di violenza, non ultima di tipo verbale, come nel caso di Mevoli.
 
Adesso per cancellare questa macchia il commissario di Fratelli d’Italia farebbe bene a cancellarsi dal ruolo istituzionale e politico che occupa. In questo modo potrebbe tentare di attutire la portata delle sue inaccettabili dichiarazioni.
 
UGUAGLIANZA CITTADINA - BRINDISI
-----------------------------------ATTIVA BRINDISI: SCONCERTANTI LE DICHIARAZIONI DEL CONSIGLIERE CESARE MEVOLI
La libertà di opinione è sacra ma altrettanto sacro è il diritto di manifestare un civile dissenso. ATTIVA BRINDISI dissente categoricamente dalle affermazioni del Consigliere Cesare Mevoli nei confronti dei familiari della povera Giulia Cecchettin e, più in generale, dalle incredibili teorie in ordine ad una problematica - quella della violenza sulle donne- di una portata e diffusione oramai angosciante nella nostra società. Nessuno può arrogarsi il diritto di dettare una “disciplina del dolore” per i familiari di vittime di tali tragedie. Ancora più imbarazzante è però leggere fantasiosi collegamenti tra propensione al femminicidio e presunta “femminilità” del maschio, che si evincerebbe da non meglio definiti tratti psicosomatici, teorie degne della più oscura fisiognomica. La assurdità di tali affermazioni non merita ulteriori commenti, se non la citazione di un fumettista italiano che appare quanto mai attuale e quasi pennellata per questa vicenda: “C’è una vergogna positiva, che prima di aprire bocca ti fa chiedere se hai veramente titolo per dire quello che stai per dire. È la grande assente di questo secolo.”

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci

Ultima modifica il Domenica, 26 Novembre 2023 15:49