Asl Br1. Giornata nazionale per la donazione organi: l’importanza di una scelta consapevole

Aprile 23, 2022 597

In Italia sono oltre 8.000 ad oggi i pazienti in attesa di un organo: per questo il Ministero della Salute promuove una giornata nazionale di sensibilizzazione - che quest’anno ricorre il 24 aprile - con il coinvolgimento della rete nazionale trapianti e delle associazioni del settore. “Donare è una scelta naturale” è il messaggio per tutti i cittadini che non si sono ancora espressi sulla donazione, un invito a compiere un atto di grande responsabilità con il proprio Sì.

É un sistema complesso quello che ruota intorno alla donazione e ai trapianti, che a cascata, partendo dal Ministero della Salute al Centro nazionale trapianti e ai centri regionali, poi alle Asl e alle associazioni, arriva fino al cittadino, unico vero sostenitore dell’intero sistema. Senza un sì alla donazione non ci sono trapianti, senza trapianti non c’è vita per molte persone. 
Secondo l’ultima indagine diffusa di recente dal Centro nazionale trapianti la Puglia è al sedicesimo posto nella classifica con il 64% di dichiarazioni per il Sì e 36% per il No alla donazione. Tra i Comuni Brindisi si trova al 77° posto. I dati sono contenuti nell’Indice del dono, la pubblicazione che raccoglie i dati delle dichiarazioni di volontà registrate dai 6.845 Comuni italiani in cui è attivo il servizio Una scelta in Comune in occasione del rilascio della carta d'identità. Si tratta di una modalità per raccogliere le dichiarazioni dei cittadini in merito alla donazione organi, insieme a quella già prevista presso le Asl e le associazioni Aido.  
“C’è ancora molto da fare sulla donazione – spiega Massimo Calò, direttore di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale Perrino di Brindisi – soprattutto nelle attività di sensibilizzazione. Nel 2021 abbiamo ottenuto quattro consensi alla donazione con prelievi multiorgano su otto potenziali donatori, con un tasso di opposizione pari 50%, dato ancora troppo alto e distante da quello di regioni più virtuose”. 
Da fonte SIT (Sistema informativo trapianti) al 21 aprile 2022 le dichiarazioni di volontà presentate dai cittadini della provincia di Brindisi sono in totale 106.202 (77.987 nei Comuni, 20.656 nella Asl, 7.559 con l’Aido), pari a circa il 13% sul totale delle dichiarazioni presentate in Puglia (820.608). La percentuale di opposizioni è di circa il 37%, in linea con il dato pugliese.
L’attività di informazione è fondamentale perché crescano le dichiarazioni positive e di conseguenza i trapianti con riduzione delle liste di attesa, per questo invitiamo i cittadini a rivolgersi alle Asl o alle sedi locali Aido che possono sciogliere ogni dubbio prima di effettuare una scelta consapevole.
Sul sito della Asl Brindisi è attivo uno spazio dedicato con referenti aziendali, modalità per esprimere la propria volontà.