Latiano. Rendiconto 2020 non veritiero

Luglio 23, 2021 398

RENDICONTO 2020 “NON veritiero e NON genuino” . 

RESPINTA dallAMMINISTRAZIONE la mozione relativa al PAGAMENTO delle Retribuzioni e del TFR delle dipendenti dellAzienda Speciale “Pio Istituto C. Scazzeri”
 
Nel Consiglio Comunale del 9 luglio 2021, nel quale si è trattato anche del Rendiconto 2020, a seguito dellennesima diffida prefettizia, approvato dallAmministrazione Maiorano con lastensione (che vale voto favorevole) dei consiglieri De Punzio e Baldari, unici contrari i consiglieri Ruggiero Claudio, Conte Matteo, Salonne Lucia e Caforio Angelo. 
 
Nel corso della discussione del Rendiconto 2020 il predetto gruppo consiliare ha evidenziato alcune criticità ed abbiamo definito tale documento, che pur quadrando contabilmente, “falsato”, in quanto a nostro avviso presenta delle criticità fondamentali.
 
Ed in particolare il Rendiconto mostra come LAMMINISTRAZIONE MAIORANO STA ATTUANDO UNA GESTIONE FALLIMENTARE per mancanza di raggiungimento degli obiettivi, come riportato nella documentazione (fornita in ritardo ai consiglieri), laumento della spesa corrente per circa 900mila euro, pur avendo percepito contributi statali per emergenza sanitaria, la mancanza nellelencazione dei contenziosi del procedimento tra Comune di Latiano e Regione Puglia, relativo alla restituzione del finanziamento di circa 500mila euro per la zona industriale di C.da Mariano, che stravolgerebbe gli equilibri; nonché della mancata approvazione dei rendiconti dellAzienda Speciale Pio Istituto Caterina Scazzeri — depositati negli uffici comunali dal mese di ottobre del 2019, in quanto prima o poi toccherà al Comune ripianare tale posizione debitoria, ed anche tale situazione stravolgerebbe gli equilibri contabili del Rendiconto.
 
Proprio in merito allAzienda Speciale, il nostro gruppo consiliare il 21/05/2021 aveva depositato, ancora una volta, la mozione relativa la al pagamento della retribuzione maturata dalle ex dipendenti dell'Azienda Speciale "Pio Istituto Caterina Scazzeri”, per un importo complessivo pari a quasi 80mila euro, per attività svolta nellanno 2017; ma LAMMINISTRAZIONE, NUOVAMENTE, HA BOCCIATO TALE RICHIESTA, e NON riconoscendo le retribuzioni alle lavoratrici, che ATTENDONO DA 4 ANNI.
 
Tale comportamento è frutto della sordità politica alle esigenze dei cittadini e delle lavoratrici, che nei precedenti anni hanno prestato servizio presso lAzienda Speciale “Pio Istituto Caterina Scazzeri”, e che magari hanno contratto finanziamenti e mutui per andare avanti, facendo affidamento sulle dovute e giuste retribuzioni che ogni lavoratore deve percepire per la propria prestazione lavorativa. 
 
Dai banchi dellopposizione continueremo a far sentire la nostra voce in difesa e tutela di chi chiede di avere il riconoscimento di un diritto costituzionalmente garantito, ma violato dallAmministrazione Maiorano.
 
Con lauspicio che in merito al Rendiconto per lesercizio 2020, non intervenga nuovamente la Corte dei Conti, rilevando criticità come avvenuto per i rendiconti 2016 e 2017.
I consiglieri comunali
Claudio RUGGIERO, Lucia SALONNE, Matteo CONTE e Angelo CAFORIO.