Mesagne. Braccio di ferro per il dog park

Febbraio 02, 2016 1800

cane e conduttoreContinua il braccio di ferro tra

l’Amministrazione comunale e un comitato civico per la costruzione di un dog park all’interno della città di Mesagne. Il comitato, alcune settimane fa, aveva depositato in Comune una petizione popolare per l’insediamento dell’area dedicata ai pelosi all’interno del nascente parco di via Dei Sasso. L’Amministrazione aveva risposto che l’insediamento non era possibile realizzarlo poiché i lavori dell’area rigenerata sono al termine, saranno consegnati a marzo, e in ogni modo si sarebbe adoperata per cercare uno spazio urbano da dedicare ai cani. Per la verità la città di Mesagne ha già un dog park all’ingresso della zona industriale. Un’area, però, che si può raggiungere solo in auto per cui le passeggiate mattutine o serali con i pelosi sono del tutto inibite. Ecco perché il comitato aveva proposto un’area attrezzata all’interno della città. La settima scorsa ha inviato una nota al sindaco Molfetta con la quale ha ricordato che “la proposta popolare prevedeva due diverse soluzioni per la realizzazione del dog park: o uno spazio all’interno del costruendo parco di via Sasso o un'altra zona urbana facilmente raggiungibile dai cittadini anche a piedi”. Tuttavia, lo stesso comitato spontaneo è in attesa dell’esito dell’istruttoria, così come previsto dallo statuto comunale e “sottolinea la necessità che la valutazione complessiva della nostra proposta possa essere discussa nella sede prevista, ossia nella commissione consiliare competente, affinché tutti i gruppi consiliari possano esprimere un parere o dare suggerimenti sull’istanza nel suo complesso e sulle decisioni o proposte che vorrà formulare in merito l’Amministrazione comunale”. Per i componenti del comitato l’argomento dovrebbe essere portato in discussione anche in Consiglio comunale.