Le lotterie fanno piovere euro su Mesagne

Gennaio 12, 2016 2851

dea della fortunaDopo la vincita di consolazione di 25 mila euro (Articolo completo su Nuovo Quotidiano di Puglia)

della Lotteria Italia a Mesagne vi sarebbe un milionario. O meglio una milionaria grazie a un biglietto della lotteria "Il Miliardario" che avrebbe vinto ben 2 milioni di euro. La voce sarebbe sempre più insistente e nel centro storico cittadino non si parla d’altro. La caccia al vincitore è già cominciata anche senza l’ufficialità. Secondo informazioni la dea bendata nei giorni di festa si è ricordata di Mesagne non solo per aver portato un premio della lotteria nazionale ma, anche e soprattutto, perché ci sarebbe una vincita milionaria. Due milioni di euro vinti con il gratta e vinci nel tabacchino di Massimo Muscio, nel cuore della città. La neo milionaria sarebbe una signora che abita nel centro storico. Ceto medio con tanto bisogno di qualche euro. Ecco perché spesso si reca nel tabacchino "Muscio" per acquistare biglietti di varie lotterie per tentare la fortuna. E biglietto dopo biglietto, speranza dopo speranza, grattata dopo grattata, finalmente la dea bendata, che in questi giorni sembra abbia soggiornato a Mesagne per un week end, ha voluto accontentarla baciandola e lasciandole come cadeau un premio di due milioni di euro. Che il fatto sia vero è certo poiché vi erano diversi testimoni che erano a fianco della donna quando ha grattato il biglietto e ha visto uno dopo l'altro che i numeri della fortuna si incrociavano. Ha iniziato a urlare e poi è scappata via. Il titolare della rivendita, naturalmente, nega con forza: “L’ultima volta che hanno vinto un premio di 100 mila euro, mi hanno tempestato di richieste”. E’ quasi un’ammissione? Qualcuno sostiene con certezza che è una donna che ha grattato il biglietto “Mega Miliardario” proprio all’interno della ricevitoria per questo motivo il titolare conoscerebbe l’identità. Ma ancora non c’è nessuna ufficialità. Sui terminali della vendita dei gratta e vinci non risulta ancora nessun premio da due milioni di euro assegnato al tabacchino "Muscio" che è ubicato in via Albricci. “Ci vuole qualche giorno – ha spiegato il titolare, Massimo Muscio – prima che il sistema aggiorni le vincite. Sono i giorni che intercorrono tra la consegna in banca del biglietto e la contabilizzazione sul computer”. Bisogna quindi aspettare ancora per avere la certezza della vincita. Ma sembrerebbe cosa sicura dal racconto di alcuni clienti. Mesagne avrebbe un altro milionario? Speriamo di si e soprattutto che la dea bendata abbia scelto bene. Così, per non lasciarsi sfuggire nulla in questi giorni la tabaccheria "Muscio" ha visto aumentare gli avventori delle lotterie vuoi per curiosità vuoi perché qualcuno spera che la dea della fortuna elargisca qualche altro dono nella cittadina messapica. E nel frattempo che siano ufficializzate le vincite una vincita di 75 mila euro è stata fatta presso la tabaccheria "Dell'Atti" di via Torre con un biglietto del "10&Lotto". Il fortunato vincitore avrebbe azzeccato 9 dei 10 numeri tra quelli estratti, più il numero oro. Anche qui il fortunato vincitore sembra che sia un operaio. Giocata fortunata quella che è stata fatta da un uomo di Mesagne al gioco “10eLotto” nella ricevitoria dell’Atti. Grazie al Numero Oro, la nuova opzione di gioco del 10eLotto, è stata registrata una vincita da 79.787,23 euro con una giocata di soli due euro. E’ la vincita più alta d’Italia in questo concorso. Nel concorso del 9 gennaio sono state, infatti, oltre 3milioni e 72 mila le giocate vincenti mentre il totale dall’inizio dell’anno arriva a oltre 11 milioni. Il fortunato giocatore ha confrontato in diretta sul monitor della ricevitoria i 10 numeri giocati, con i 20 estratti, indovinandone 9 su 10. La vincita è stata registrata nella ricevitoria di Vincenzo Dell’Atti al civico 159 di via Torre S. Susanna. L’uomo quando ha visto che ha vinto ha iniziato a esultare, poi è rinsavito ed ha compreso che era meglio defilarsi. In ogni modo si tratta di persona nota alla ricevitoria poiché è un frequentatore del luogo. Una persona che, a sentire chi lo conosce, aveva bisogno di quei soldi. Adesso il gestore, Vincenzo Dell’Atti, spera in un gesto di gratitudine nei suoi confronti. Il 10eLotto dall’inizio dell’anno ha premiato tutta l’Italia: sono stati, infatti, già distribuiti premi per oltre 83 milioni di euro su tutto il territorio nazionale e con l’ultimo concorso sono stati distribuiti oltre 22 milioni di euro. che dire, se è tutto vero, a Mesagne il 2016 è partito alla grande.  

Ultima modifica il Martedì, 12 Gennaio 2016 10:24