Mesagne. Dopo le polemiche apre Campagna Amica In evidenza

Marzo 26, 2015 2768

campagna amica 2015Questa mattina, come da accordi presi con il Comune di Mesagne,

la Coldiretti taglierà il nastro della seconda giornata di “Campagna amica”. La location scelta è una delle più suggestive che la città può esprimere: piazza dei Commestibili, dove una volta cera il chiostro delle monache Clarisse. A tagliare il nastro, oltre al presidente di Coldiretti, Carmelo Dellimauri, c’è anche l’assessore alle Attività produttive, Giorgio La Sala. Intorno a loro gli agricoltori che offriranno i prodotti a chilometro zero e i commercianti del centro storico che sono stati tra i promotori dell’iniziativa. Per il momento il mercatino avrà un periodo sperimentale che va fino al prossimo 25 giugno. A Mesagne nella giornata del martedì si svolge già il mercatino di “Campagna Amica”, in piazza San Michele Arcangelo, poiché è espressione dell’accordo quadro per il “Piano di Azione di sviluppo territoriale e di promozione di una filiera agricola tutta italiana, e di valorizzazione della multifunzionalità in agricoltura” siglato tra l’Anci e la Federazione nazionale Coltivatori diretti relativo alla vendita di prodotti agricoli e agroalimentari rivenienti dalle produzioni dei soci dell’associazione “Agrimercato” aderente alla Federazione provinciale Coltivatori diretti. Il mercatino è composto di otto gazebo di altrettanti produttori agricoli. Lo scorso 11 dicembre la Coldiretti ha inviato in Comune una richiesta per svolgere una seconda giornata del mercatino. In un primo momento la location prescelta era stato il parcheggio collocato davanti a un ipermercato. In ogni modo la proposta aveva scatenato la protesta da parte dei commercianti del centro storico che volevano l’insediamento del mercato in piazza dei Commestibili. Il tutto per dare vita sociale ed economica al centro storico. I mercati di “Campagna Amica” promossi dalla Federazione Coldiretti e Fondazione Campagna Amica rappresentano un vantaggio per la comunità in termini di convenienza e sicurezza alimentare per i consumatori del territorio, di valorizzazione dei prodotti a chilometro 0, e di tutela ambientale. 

Ultima modifica il Giovedì, 26 Marzo 2015 11:50