“1814-2024” – I compiti dei Carabinieri a 210 anni dalla loro fondazione

Aprile 17, 2024 315

Iniziativa dell’Università delle Tre Età. Conferenza del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Brindisi sul tema “1814-2024” – I compiti dei Carabinieri a 210 anni dalla loro fondazione.

Nella serata del 16 aprile 2024, presso la sala conferenze del Castello Ducale di Ceglie Messapica, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Brindisi, Colonnello Leonardo Acquaro, su invito dell’Associazione Nazionale delle Università della Terza Età – Università delle Tre Età (UNITRE), sede di Ceglie Messapica (BR), e del Generale dei Carabinieri in congedo Domenico Strada, ha tenuto una conferenza sul tema “1814-2024” – I compiti dei Carabinieri a 210 anni dalla loro fondazione.

Dopo i saluti del Sindaco di Ceglie Messapica, Angelo Palmisano, l’introduzione del Presidente della “Unitre” di Ceglie Messapica, nonché vice Presidente Nazionale “Unitre”, Pietro Maggiore, il Colonnello Acquaro ha illustrato i compiti dell’Arma dei Carabinieri che:

-       quale Forza armata assicura lo svolgimento di una pluralità di compiti: dal concorso alla difesa della Patria, alla partecipazione alle missioni di mantenimento e ripristino della pace e della sicurezza internazionale, alla vigilanza e sicurezza di tutte le sedi diplomatiche e consolari italiane all’estero;

-       quale Forza di polizia a competenza generale e in servizio permanente di pubblica sicurezza, invece, è impegnata nello svolgimento di tutte le attività a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica: dal controllo del territorio, ai servizi di ordine pubblico, alla tutela degli interessi diffusi della collettività, cui sono dedicati reparti specializzati dell’Arma, tra i quali i Comandi Carabinieri per la Tutela della Salute, del Patrimonio Culturale, del Lavoro, l’Antifalsificazione Monetaria, il Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche, per la Tutela Forestale e della Biodiversità, dell’Ambiente e per la Tutela Agroalimentare, nonché il R.O.S. per lo sviluppo di investigazioni particolarmente complesse e quelle di criminalità organizzata, di terrorismo interno e internazionale.

In casi di pubbliche calamità, inoltre, l’Arma provvede ad assicurare la continuità del servizio d’istituto e concorre alla tutela del bene della collettività (l’Arma è struttura operativa nazionale di protezione civile). Tra i suoi compiti militari figurano anche l’esercizio delle funzioni di polizia giudiziaria militare e, in via esclusiva, di polizia militare per le forze armate italiane.

All’incontro, che è avvenuto in un clima di grande stima e forte collaborazione reciproca, sono stati rivolti ringraziamenti all’Arma dei Carabinieri per l’importante e proficuo ruolo svolto quotidianamente; nella circostanza, sono stati evidenziati i valori cardine dell’Arma, quali il presidio del territorio, la vicinanza alla popolazione e la grande attenzione e sensibilità nell’ascolto delle esigenze dei cittadini.

Alla conferenza, cui ha presenziato il Consigliere Regionale Luigi Caroli, hanno partecipato numerosi cittadini che con la loro presenza, ponendo svariati quesiti al Colonnello Acquaro riguardanti sia l’Arma dei Carabinieri sia le molteplici problematiche in cui potrebbero incorrere quotidianamente, quali truffe ai danni delle persone vulnerabili, hanno dimostrato il costante attaccamento e interesse verso l’Istituzione.

---------------IMG-20240416-WA0014.jpg
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci