Menu

Tennis, serie b: al via il campionato per il ct Brindisi con l’esordio stagionale a Barletta

circolo tennis brindisi serie b 2020La racchetta tra le mani è quella della ripartenza,

afferrata con una nuova forza per una stagione sportiva breve, ma tutta da giocare sotto il sole dell’estate. Al via domenica 5 luglio, alle ore 10, il Campionato Nazionale a Squadre di Serie B Maschile per i ragazzi del Circolo Tennis Brindisi che, dopo lo stop forzato a causa del lockdown, sono pronti a scendere in campo per affrontare nell’esordio esterno i padroni di casa del Circolo Tennis “Simmen” di Barletta. Cinquantasei le squadre in gara divise in quattordici gironi da quattro ciascuno, raggruppate, in considerazione delle restrizioni post-Covid, secondo criteri di viciniorietà. Tre le gare del girone: per la formazione biancazzurra prima giornata in trasferta a Barletta; domenica 12 luglio, gara casalinga contro gli ospiti del Circolo Tennis Maglie; domenica 19 luglio, turno in trasferta, l’ultimo del girone, contro i padroni di casa del Tennis Club Trani. Le prime classificate di ogni girone e le due migliori seconde classificate disputeranno un incontro con formula andata e ritorno, per la promozione in A2. Le seconde (escluse le migliori due ammesse ai playoff) e le terze classificate conquisteranno automaticamente la permanenza in B1 per l’anno successivo. Mentre le ultime (anche in caso di eventuali gironi composti da sole tre squadre) retrocederanno alla serie B2 del campionato 2021. La squadra, capitanata da Vito Tarlo, potrà contare su Maciej Rajski (Polonia, classifica 2.3), Ivanov Vladimir (Tallinn, Estonia - classifica 2.3), Matteo De Vincentis (Roma, classifica 2.4), Anis Ghorbel (Tunisia, classifica 2.4), Alessandro Procopio (Roma, classifica 2.4) e i tre giocatori del vivaio biancazzurro Omar Brigida (Brindisi, classifica 2.4), Matteo Giangrande (Squinzano, Lecce - classifica 2.5) e Paolo Cristofaro (Brindisi, classifica 2.6). «Sarà un campionato breve – afferma Carlo Faccini, direttore del C.T. Brindisi -, ma sicuramente più difficile ed impegnativo: un girone lungo tre giornate ci impone una bassissima percentuale di errori, specie dal momento che la squadra quarta classificata retrocede direttamente in B2. Abbiamo allestito una formazione che ha tutte le carte in regola per tagliare il traguardo della promozione in serie A2, ma non è facile. La stagione, ripeto, è troppo corta e quindi particolarmente complicata. In questa fase scendiamo in campo con l’obiettivo principale della permanenza nella categoria e l’ambizione di raggiungere la massima serie. Vedremo. Nel tennis tutto può succedere».  

Video

Torna in alto