Gli auguri di Buon Natale con la natività di Annibale Carracci In evidenza

Domenico Ble Dicembre 25, 2020 1652
Annibale Carracci, Adorazione dei Pastori, 1597-1598, Musée des Beaux-Arts d’Orleans Annibale Carracci, Adorazione dei Pastori, 1597-1598, Musée des Beaux-Arts d’Orleans

Una grande gioia è giunta, la festosità del momento è accompagnata dal dolce canto degli angeli, i quali, nella parte superiore del dipinto, disposti a semicerchio sulle nubi nel cielo, cantano la gloria di Colui che è appena nato.

Nella parte inferiore del dipinto, nello spazio umile di una capanna rovinata Gesù è appena nato. La Vergine Maria e San Giuseppe lo osservano, dai loro volti traspare il sentimento di dolcezza e senza esitare mostrano il Bambino ai primi pastori, che avvertiti dall’angelo, non hanno esitato ad andare a rendere omaggio al Salvatore del mondo.

Annibale Carracci realizza l’opera senza limitarsi nella complessità compositiva, ma bisogna prendere atto che, nonostante ciò, riesce a differenziare in maniera elegante i due mondi, quello celeste da quello terreno, separandoli con una semplice cornice di nubi.

Il pittore nella realizzazione dell’opera non rinuncia alla chiarezza, alla semplicità del messaggio, il fedele nell’osservare comprende si la nascita di Gesù ma prova il sentimento di festosa grazia, proprio come i pastori. È anche questo uno dei segreti dell’arte di Annibale Carracci, nella quale vi sono tutte le fondamenta della pittura controriformata: il racconto della verità e l’eroicità del momento.

Altro elemento evidente nel dipinto è la lucentezza, essa ha il suo epicentro proprio dove è collocato il bambino, proprio da qui si propaga verso l’esterno illuminando i personaggi e da lì l’intero creato. Questa luce è anche simbolica e di grazia, lì in quella capanna di fortuna iniziava il nuovo percorso per l’umanità.

Intanto in secondo piano a sinistra, lo scorcio paesaggistico inizia ad essere illuminato dai primi raggi del sole, è l’inizio di un nuovo percorso.

Con speranza di poter ritornare a vivere pienamente l’arte e soprattutto di poterla divulgare come un tempo e con maggiore forza, auguro buon Natale a tutti voi.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

Ultima modifica il Giovedì, 24 Dicembre 2020 17:40