Menu

Mesagne: “troppe falsità e numeri a caso, basta sprecare tempo ed energie”

MATARRELLI CON SAMPA SU BILANCIOLa conferenza stampa indetta dal sindaco Toni Matarrelli

sul recente bilancio di previsione ha chiarito a più voci gli aspetti di confusione generati sull’argomento da una parte dell’opposizione politica. Il primo cittadino, alla presenza di assessori, consiglieri, consulenti e tecnici comunali ha spiegato – con documenti e dati alla mano - come il più importante strumento politico di pianificazione economica e programmazione sia stato costruito sulla base di scelte finalizzate al risanamento, senza perdere di vista i bisogni della città; si è dunque sottolineato l’atteggiamento prudenziale che ha caratterizzato l’azione dell’Amministrazione comunale e l’impegno dei tecnici nella definizione dell’importante atto. “L’approvazione avvenuta nei termini di legge, un fatto storico per la città di Mesagne, solleverà l’Ente dall’obbligo della gestione provvisoria, quindi dalla frammentarietà di progetti e spese da prevedere “in dodicesimi”. Sono state dette delle falsità anche in merito alle assunzioni: dal 2017 al 2020 compreso, per ragioni diverse, l’Ente conterà 25 dipendenti comunali in meno; ad oggi ne sono stati assunti 4”, ha dichiarato il primo cittadino, richiamando più volte il prezioso lavoro di squadra svolto. Per quel che attiene all’aumento della tassazione, non si registra alcun incremento rispetto al bilancio di previsione del 2019. Per quanto concerne la Tari, l'unico tributo che potrebbe subire una variazione e la cui consistenza non dipende unicamente dal controllo dell’Ente, si è chiarito che il Comune ha esaurito le proroghe tecniche consentite e le ordinanze sindacali, tra queste quella dell’ex sindaco Molfetta. Il Comune dovrà dunque disporre la nuova gara e garantire servizi migliorativi, sicurezza e adeguamento contrattuale per i lavoratori. “La città – è stato ribadito durante gli interventi – sarà informata di ogni passaggio. Nella competente commissione consiliare si condividerà il piano finanziario e saranno ben accetti i suggerimenti costruttivi di tutti”. Si è infine esplicitato che l’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di migliorare le entrate senza prevedere alcun aumento della pressione fiscale; è previsto l’adeguamento dei sistemi di riscossione dei crediti e l’adozione di sistemi innovativi che puntano a monitorare e a razionalizzare le risorse disponibili.

Torna in alto