Menu

La fondazione "Anna Milanese" per la solidarietà

milanese annaSerata della solidarietà quella che propone

questa sera la Fondazione “Anna Milanese” che dal 1988 si adopera nei villaggi in Etiopia ed Eritrea per offrire ai più bisognosi, soprattutto donne e bambini, un’istruzione scolastica e professionale come opportunità di riscatto. In occasione dei trenta anni di attività, la Fondazione ha organizzato un incontro intitolato “Debre Berhan” – una montagna di luce e speranza – musica, teatro e poesia. L’appuntamento è oggi alle ore 19,30, presso il teatro comunale di Mesagne. L’ingresso è gratuito su invito fino a esaurimento posti. Durante la serata, sarà presentato il progetto di solidarietà ‘Adotta il villaggio di Halay’, in Eritrea, che prevede anche l’acquisto di un fuoristrada per accompagnare le donne partorienti in ospedale; la realizzazione di un pozzo per portare acqua potabile nel villaggio e la costruzione di un ambulatorio. Nel foyer del teatro, un piccolo allestimento per raccontare, attraverso immagini e parole, i valori della Fondazione, i progetti realizzati e quelli futuri. Lo scopo della serata è far risplendere sui volti di tante persone bisognose una luce di speranza per un futuro migliore, con il prezioso sostegno delle libere azioni di donazione dei partecipanti. Storia e valori. La Fondazione “Anna Milanese” nasce il 23 novembre 1998 in ricordo di Anna, una giovane piena di vita, di gioia e dell’amore di Dio, scomparsa il 2 novembre 1983, all’età di soli 14 anni. La Fondazione si ispira ai principi di umanità, prossimità e sostegno, grazie alla profonda fede e all’impegno profuso dalla famiglia Milanese in collaborazione con l’Ordine dei monaci cistercensi del Monastero di Cotrino a Latiano.  

Torna in alto