Menu

Let’s do, let’s learn: un ponte verso il futuro

2018-10-20 154922Si è concluso giovedì 18 ottobre il progetto Let’s do, let’s learn che ha visto impegnati quindici alunni del Liceo “Epifanio Ferdinando” di Mesagne in un’attività di volontariato in Irlanda. Il progetto ha risposto pienamente alle aspettative, nonostante alcune difficoltà organizzative iniziali cui, però, i Tutor, professori Sabrina Calò e Salvatore Lezzi, hanno saputo egregiamente far fronte.

Lo stesso iniziale disorientamento degli allievi si è poi tradotto in un’ esperienza davvero qualificante. Essi hanno potuto apprendere non solo come affrontare un colloquio di lavoro ed essere introdotti nel mondo del lavoro attraverso attività di volontariato, ma anche avere maggiore capacità di comunicare in Inglese, muoversi con una certa autonomia in terra straniera, avere contatti con le persone più diverse, conoscere nuovi luoghi ed un’altra cultura. In effetti alcune ragazze hanno svolto attività di volontariato presso due asili di ClonaKilty, cittadina atlantica di soggiorno, e uno della vicina Bandon; altri studenti presso comunità di arte locale, mense di poveri o centri di alfabetizzazione di CorK; altri ancora sono stati di supporto ed hanno accolto la clientela in un parco di divertimenti o hanno prestato servizio presso un centro sportivo e realizzato una raccolta di dati sulle caratteristiche del volontariato in Irlanda attraverso interviste da loro approntate.

In ogni settore i ragazzi si sono distinti, sono stati lodati per il loro comportamento ed hanno pure ottenuto dai loro managers lettere di referenza e valutazioni complessivamente ottime. Gli studenti sono stati però impegnati anche a redigere giornalieri diari di bordo ed una relazione finale sull’attività svolta, curando così come previsto anche le competenze linguistiche italiane, sotto la guida della professoressa Adele Rini, subentrata con l’insegnante di Inglese, professoressa Maria Fino, ai tutor interni. Non si è nemmeno trascurata la conoscenza dei luoghi nei giorni liberi: accanto a Clonakilty e Cork, i ragazzi hanno potuto ammirare il colorato paese di Kinsale, le costruzioni medioevali di Kilkenny Castle, le chiese e il famoso mercato di Limerik, le naturali bellezze del Ring of Kerry, le significative testimonianze dell’indipendenza irlandese e della sua cultura a Dublino. Gli stessi allievi hanno sottolineato che il soggiorno li ha “arricchiti e sviluppato le loro capacità di adattamento”, ha “fatto comprendere l’importanza della cooperazione e della condivisione per il raggiungimento di un traguardo ed accresciuto il senso di responsabilità e autonomia di movimento”, oltre che far “acquisire maggiore dimestichezza con la lingua inglese, far apprendere come redigere un CV e render note forme di volontariato in generale e irlandesi in particolare”.

Insomma davvero il viaggio si è rivelato un modo per osservare, per conoscere meglio se stessi e per orientarsi nel mondo.

2018-10-20 154922
2018-10-20 155011
2018-10-20 155038
2018-10-20 155055

Ultima modifica ilSabato, 20 Ottobre 2018 15:56
Torna in alto