Menu

La necropoli di vico Quercia restituita alla città In evidenza

necropoli vq1Un altro gioiello storico della città di Mesagne è stato restituito alla pubblica fruizione. Si tratta dell’area archeologica urbana di vico Quercia con le sue tombe messapiche e i suoi tracciati viari.

L’inaugurazione è prevista per oggi alle ore 19,30. I lavori hanno previsto la pulizia e la sistemazione dell’intera area con la protezione della superficie di scavo con tessuto-non-tessuto e uno strato di pietrisco. Sono stati evidenziati alcuni circuiti ed alcuni particolari al fine di rendere più agevole la comprensione planimetrica delle strutture.

Il complesso archeologico è stato dotato, inoltre, di una nuova pannellistica, di nuova illuminazione artistica e di alcune ricostruzioni tridimensionali della Mesagne Japigia e di quella messapica per le quali è stata utilizzata l’innovativa tecnologia in realtà aumentata. Grazie ad una donazione del Lions Club di Mesagne il complesso è stato dotato, altresì, di una nuova scala d’ingresso che consentirà fin da subito una fruizione più agevole dell’antica necropoli di via Castello.

necropoli vq2Saranno presenti al momento di presentazione di queste opere la Sovrintendente, Maria Piccarretta, Christian Napolitano, della cooperativa Impact, il sindaco, Pompeo Molfetta e l’assessore ai Beni Monumentali, Marco Calò, il quale ha voluto ringraziare, in particolare, «la Soprintendente Piccarreta per la sua sensibilità e disponibilità, Christian Napolitano per il prezioso lavoro svolto, il Lions di Mesagne nelle persone del past president, Vito Lenoci, e dell’attuale presidente, Vincenzo Gatto, per il loro contributo, lo staff dell’ufficio Lavori Pubblici coordinato da Claudio Perrucci e il collega assessore Roberto D’Ancona».

Al termine del momento inaugurale è previsto un momento degustativo offerto dal ristorante la Locanda dei Messapi.

Ultima modifica ilSabato, 09 Giugno 2018 07:28
Torna in alto