Menu

La certificazione unica 2018 potrà essere scaricata attraverso il sito internet dell'Inps

uilpensionati logo mag18La Uil pensionati di Brindisi informa tutti i pensionati Uil che anche quest'anno la certificazione unica 2018 potrà essere scaricata attraverso il sito internet dell'Inps. Infatti l'Inps in qualità di sostituto d'imposta, annualmente, è tenuto a rilasciare la certificazione unica non solo dei redditi da lavoro dipendente, assimilati e di pensione, ma anche i redditi derivanti da lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

Nella circolare del 23.04.2018, n.67, inoltre, l'Istituto illustra le modalità di rilascio della certificazione e i diversi canali utilizzabili. L’Inps a tale proposito precisa che gli utenti in possesso di Pin, anche solo ordinario, potranno, non solo scaricare e stampare la certificazione unica direttamente dal sito www.Inps.it, ma accedere al servizio anche tramite credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di secondo livello. Fra le modalità alternative per ottenere la Certificazione Unica 2018, l’Istituto fa presente che può essere ottenuta presso le strutture territoriali dell'Istituto, rendendo disponibile almeno uno sportello dedicato al rilascio cartaceo della certificazione unica 2018 in ciascuna struttura territoriale presso il quale il richiedente, o un suo delegato, può rivolgersi.

Un’altra modalità prevede che la richiesta può essere effettuata anche tramite le postazioni telematiche self-service presso le strutture territoriali dell'Inps mediante l'utilizzo della Tessera Sanitaria oppure tramite posta elettronica certificata per i cittadini in possesso di PEC. In quest'ultimo caso i cittadini dovranno inviare all'indirizzo di posta elettronica indicato dall'Inps la richiesta corredata da copia del documento di identità del richiedente. Conseguentemente la Certificazione Unica sarà recapitata alla casella PEC utilizzata dal richiedente. L'Inps, fa presente che la documentazione può essere richiesta presso patronati, Centri Assistenza Fiscale, per quanto ci riguarda, rispettivamente, l’ITAL/UIL e il CAF/UIL, professionisti abilitati all'assistenza fiscale (es. commercialisti o consulenti del lavoro). Gli intermediari, in tal caso, precisa l’Istituto, saranno tenuti a conservare la delega e copia del documento di identità del richiedente per almeno tre anni dalla richiesta.

Per quei soggetti con oggettive situazioni di difficoltà l'Istituto provvederà, inoltre, all'invio della certificazione su espressa richiesta dell'interessato avanzata attraverso il Contact Center multicanale direttamente al domicilio del titolare. I pensionati residenti all’estero possono richiedere la certificazione, fornendo i propri dati anagrafici e il numero di codice fiscale, ai seguenti numeri telefonici dedicati: 0039-06.59058000 – 0039-06.59053132, con orario 8–19 (ora italiana). Il cittadino, inoltre, può ottenere la Certificazione Unica 2018 anche presso i Comuni e le altre pubbliche amministrazioni che abbiano sottoscritto un protocollo con l’Istituto per l’attivazione di un punto cliente di servizio.

Come per gli intermediari, ribadisce l’Istituto, la visualizzazione della Certificazione Unica da parte degli operatori delle pubbliche amministrazioni è subordinata all’esistenza di una specifica richiesta del cittadino con le stesse modalità di accesso alle banche dati e di conservazione dei documenti previste per gli intermediari abilitati.

Infine, la Certificazione Unica può essere rilasciata anche a persona diversa dal titolare. In questo caso la richiesta può essere presentata sia da persona delegata, sia da parte degli eredi del soggetto titolare deceduto. Nel primo caso, la richiesta deve essere corredata dalla delega, con la quale si autorizza esplicitamente l’INPS al rilascio della certificazione richiesta, e da copia del documento di riconoscimento dell’interessato e del delegato. Il delegato potrà presentarsi agli sportelli con massimo due deleghe.

Nel secondo caso, l’utente deve presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/2000, con la quale attesti la propria qualità di erede, unitamente alla fotocopia del proprio documento di riconoscimento.

La segreteria invia cordiali saluti ai pensionati e raccomanda che per eventuali precisazioni o chiarimenti è possibile essere contattati e rivolgersi alla Sede - Corso Umberto, 85 – Brindisi tel. 0831 562695

Giunta Tindaro
segretario STU Appia Antica

Ultima modifica ilGiovedì, 03 Maggio 2018 17:16
Torna in alto