L’Aurora Volley Brindisi batte il Tricase

Novembre 27, 2022 486

L’Aurora Volley Brindisi soffre ma batte per 3-2 la Fulgor Tricase nel match della 7 giornata del Campionato Nazionale di serie C, gara giocatasi sabato 26 novembre nello splendido Palazzetto dello sport della Città di Tricase.

Partita tirata e certamente non adatta ai deboli di cuore: scambi lunghissimi, equilibrio in campo e continui ribaltamenti di fronte hanno caratterizzato una gara conclusasi solo al quinto set che le brindisine si sono aggiudicate solo grazie alla loro maggiore esperienza.
Prima della gara è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo dell’arbitro nazionale di volley Federica De Luca e del figlioletto Andrea uccisi dal marito della donna nel giugno 2016. Agli scomparsi la Fipav Puglia ha dedicato la “Settimana di Federica” con iniziative volte a ricordare l’accaduto su tutti i campi di volley pugliesi.
L’Aurora Volley Brindisi arriva a Tricase con l’intenzione di dare continuità ai risultati e alle prestazioni e per questo Coach Quarta manda in campo lo stesso sestetto titolare della scorsa settimana composto da Mollica in regia, Andreula centrale, Difronzo libero, Palumbo e Martino laterali e Di Maria opposto. 
Cronaca della partita: Il primo set evidenzia un equilibrio tra le forze in campo già dalle prime battute; infatti le squadre si alternano al comando della gara pur senza scappare avanti nel punteggio. Solo sul 9-9 le padrone di casa piazzano un break di 4 punti distanziando le rivali e costringendo il tecnico biancazzurro a correre ai ripari. Il tempo di sospensione tecnica sembra far bene alle brindisine che al loro rientro in campo prima rimontano lo svantaggio (14-14) e poi mettono tra loro e le avversarie un buon numero di punti (15- 20). Bene in questa fase Galiulo (2 aces) Di Maria e Palumbo che trascinano la squadra alla vittoria del parziale (20-25).
Nel secondo set le padrone di casa partono fortissimo e dopo i primi minuti di gioco sono già avanti con un vantaggio consistente (6-0). In questa fase di gioco le tricasine sembrano aver cambiato marcia e mettono in seria difficoltà la formazione brindisina. Dopo un time-out chiamato da Coach Quarta le biancazzurre cominciano a rimontare (11-7) con scambi lunghissimi e lottando su ogni palla. Proprio nel momento in cui il pareggio sembra essere a un passo (12-10) le padrone di casa allungano nuovamente di qualche punto. Il set è molto equilibrato ma la formazione di casa riesce a respingere tutti i tentativi di rimonta avversaria mantenendo il pur esiguo vantaggio e conquistando il set (25-23).
L’inizio del terzo set è lo stesso film del parziale precedente: dopo pochi minuti Brindisi è già sotto di 4 punti e deve già rincorrere le scatenate avversarie. Le biancazzurre sanno che non devono far scappare in avanti le avversarie e nel tentativo di rimontare commettono svariati errori in attacco (14-6). Coach Quarta prova a cambiare qualcosa inserendo Mastrantonio e Maggio per avere una maggiore copertura. Le cose sembrano funzionare tanto che le brindisine si rifanno sotto (17-16) ma non riescono a ribaltare il verso della gara. Infatti le avversarie riprendono a macinare gioco e punti (20-18) e vanno a vincere il parziale (25-20).
Nel quarto set si attende la reazione della formazione brindisina che deve necessariamente vincere questo parziale per non uscire senza punti dal palazzetto. Difatti dopo le schermaglie iniziali (4-4) le atlete di Coach Quarta cominciano a giocare con convinzione mettendo finalmente in difficoltà la squadra avversaria che, per la prima volta nel match, appare incapace di tenere testa alle biancazzurre (5-13). Le atlete di casa soffrono soprattutto in ricezione condizionando notevolmente tutto il gioco e consentendo alle brindisine di prendere il largo e vincere il set in scioltezza (11-25).
Dopo aver rimesso in carreggiata una partita difficile le giocatrici dell’Aurora vogliono fare il colpo grosso e iniziano il quinto set con il medesimo approccio di quello precedente (0-6). Il Coach avversario percepisce che la partita gli sta sfuggendo di mano e richiama più volte le sue atlete che nei primi minuti del parziale sembrano non avere più nulla da dare. Le correzioni operate dal tecnico di casa danno i loro frutti e si va al cambio campo sul punteggio di 4-8. La formazione ospite sembra soffrire la ritrovata lucidità della squadra di casa e il parziale che fino a qualche minuto prima sembrava appannaggio delle brindisine è inaspettatamente rimesso in discussione (11-13), ma grazie alla maggiore esperienza e lucidità delle proprie giocatrici l’Aurora si aggiudica il tie-break (13-15) e la vittoria finale.
Dopo la gara è il Vicepresidente De Leonardis a commentare la prestazione della sua squadra: “Se questa settimana l’obiettivo era quello di dare continuità al gioco allora abbiamo fallito” esordisce il dirigente “Alterniamo tratti di buon gioco ad altri dove la squadra appare irriconoscibile: evidentemente dobbiamo continuare a lavorare sotto questo aspetto che non ci consente di esprimere tutte le potenzialità della squadra” conclude il Vicepresidente biancazzurro.
L’Aurora Volley Brindisi è attesa nel prossimo turno di campionato dal “derby” con l’Ostuni che si disputerà sabato 3 Novembre alle ore 20,00 presso il Pala Malagoli di Brindisi.
TABELLINO: Fulgor Tricase – Aurora Volley Brindisi 2-3 (20-25, 25-23, 25-20, 11-25, 13-15)
Fulgor Tricase: Zocco K, Stincone 16, Sane 2, Scupola 20, Venuti 3, Zaccaria 11, Rizzo 2, De Micheli 3,   Lazzari L1, Fortunato, Schiattino, Manco, D’Alessio, D’Alessandris L2. All. Schiattino – Lazzari.
Aurora Volley Brindisi: Palumbo K 23, Mollica 9, Martino 14, Andreula 14, De Maria 12, Difronzo L1,   Galiulo 10, Maggio, Mastrantonio, Piperno, Moro L2, Fiore, Palmisano Romano, Montanero, Greco.           All. Quarta  - Casalino.