BASKET FASANO - MENS SANA MESAGNE = 92-71

Novembre 06, 2022 326

BASKET FASANO - MENS SANA MESAGNE = 92-71

Basket Fasano: Aldini 7, Santoro, Paparella 22, Cervellera 3, Gimmi 4,
Argese 2, Cassano 13, Capurso, Lombardi, Giuliani 15, Palazzo 4, Cobianchi
22. Allenatore: G. Serrano.
Mens Sana Mesagne: Rollo 13, Scalera D., Pesce, Ciccarese 13, Piliego 13,
Campana 13, Lamaj 10, Giorgio, De Vincentis, Malvindi 5, Urgese, Colucci 4.
Allenatore: Angelo Capodieci.
Parziali: 27-18 33-18 20-16 12-19
Arbitri: Serse e Agresta

Pima sconfitta della stagione per la Mens sana Ciaurri Mesagne sul difficile
campo del Basket Fasano. Dopo una settimana molto complicata dal punto di
vista sanitario, a causa di un virus intestinale che ha colpito la maggior
parte della squadra e senza il capitano Scalera infortunato, i mensanini si
presentano in condizioni precarie per affrontare il big match della
giornata. I padroni di casa in partenza schierano Aldini, Cervellera,
Giuliani, l’ex Cobianchi e l’argentino Paparella, mentre coach Capodieci
manda in campo Rollo, Ciccarese, Piliego, Giorgio e Malvindi. Parte subito
fortissimo il Fasano spinto da un pubblico caloroso ed è subito 10-3 con
Paparella che si mette subito in evidenza. Coach Capodieci deve ricorrere
subito a un time out per rimettere ordine nella compagine mesagnese. Brizio
e Piliego con un parziale di 0-8 recuperano lo svantaggio e mettono il naso
davanti (10-11), contro break ancora dei padroni di casa con un perentorio
10-0 e Cobianchi buon terminale offensivo. (20-17) Qui termina la partita
per la Mens Sana che si disunisce, smette di difendere e lascia campo aperto
ai padroni di casa. Un altro parziale favorevole al Fasano chiude il primo
quarto con i ragazzi di coach Serrano in vantaggio 27-18. Nel secondo
periodo i biancoverdi non salvano neanche la faccia, inesistenti in difesa
lasciano campo aperto a Paparella e compagni che con facili contropiedi
allungano il divario nel punteggio tra le due formazioni. Dopo tre minuti di
gioco il tabellone segna 41-21, coach Capodieci tenta in tutti i modi di
mescolare le carte, cambi difensivi, rotazioni con l’ingresso in campo di De
Vincentis, Pesce, Colucci, ma la situazione non cambia. Il Basket Fasano,
oltre alle bocche di fuoco Paparella (22) e Cobianchi (22), riceve buoni
contributi da Giuliani (15) e Cassano (13). Al riposo lungo il punteggio è
nettamente a favore dei padroni di casa 60-36. Al rientro in campo si rivede
un’altra Mens Sana anche se la frittata ormai è fatta. Migliora l’approccio
difensivo dei mensanini, ma i padroni di casa continuano a giocare sul
velluto. Campana(13) porta energie fresche in campo e Lamaj (10), classe
2003 altro debuttante in un campionato senior, offre un buon contributo
nella zona pitturata. La partita resta saldamente nelle mani del Basket
Fasano e il terzo periodo si chiude sul 80-52. Nell’ultimo quarto c’è il
colpo di coda dei mensanini che piazzano un parziale di 2-18 (82-70) con
3’30” ancora da giocare, mettendo in allarme i padroni di casa. Prima una
tripla e poi un canestro facile da due di Giuliani, mettono la parola fine
alla contesa. Buona la prova del Basket Fasano che, soprattutto nella prima
fase, ha avuto ottime percentuali di realizzazione, complice una difesa
molto approssimativa degli ospiti. La Mens Sana Mesagne con una reazione di
orgoglio, evita nella seconda parte di portare a casa un risultato negativo
molto pesante, ma con l’attenuante della precaria situazione sanitaria
passata in settimana. Il prossimo turno i mensanini saranno impegnati in
casa, Paladefrancesco – sabato ore 18:30, con la Virtus Galatina, al momento
l’accreditata numero uno alla promozione in serie C.