Mesagne. Lo sport fa bene alla salute ed aiuta a formare una personalità sana ed equilibrata

Giugno 24, 2022 434

“Lo sport fa bene alla salute ed aiuta a formare una personalità sana ed equilibrata”. Tenendo ben presente questo principio a Mesagne si è appena concluso un progetto di integrazione sociale attraverso l’attività sportiva. Il tutto, naturalmente, in maniera completamente gratuita. Il titolo del progetto è: “EduSport”, educazione alla salute ed alla integrazione sociale. Dunque, a Mesagne, alla doppia sfida di educare allo sport e superare il limite economico ha risposto la New Happy Sport, del presidente Antonello Mingenti, che, grazie al supporto tecnico ed operativo del comitato provinciale Acsi di Brindisi in collaborazione con quello di Lecce, ha ideato “EduSport”, educazione alla salute ed alla integrazione sociale attraverso la promozione di corsi di pratica motoria e sportiva per minori provenienti da famiglie in condizioni di disagio economico che non riuscirebbero altrimenti a praticare sport. Il progetto ha coinvolto in modo attivo anche due cooperative sociali del territorio.

La notevole valenza sociale del progetto “EduSport” è stata riconosciuta e finanziata dalla Regione Puglia. Il progetto ha coinvolto 20 bambini e ragazzi in difficoltà socio-economiche del territorio su due differenti discipline: la ginnastica posturale e le arti marziali. Tre i maestri coinvolti: l’istruttore di arti marziali Sifu, Giovanni Chiovaro, un istruttore di ginnastica posturale ed un aiuto istruttore.  Perché la scelta di queste due discipline? La stella polare è stata la duplice valenza, per entrambe, di educare lo sport educando il carattere del giovanissimo allievo aspetto fondamentale per chi arriva da una condizione di svantaggio socio-economico. La pratica della ginnastica posturale è un validissimo aiuto per i giovanissimi. I benefici psicofisici delle arti marziali sono riconosciuti su più livelli. Gli esercizi per bambini e ragazzi prevedono il miglioramento della forza muscolare, rinforzando i muscoli di tenuta e di sostegno quindi un maggiore controllo del proprio corpo e dell'equilibrio e lo sviluppo della forza e della flessibilità.

«Siamo orgogliosi per i risultati che abbiamo visto nei nostri giovanissimi allievi nel percorso di “EduSport” – ha spiegato il presidente, Antonello Mingenti -. Siamo consapevoli di aver dato loro una opportunità che le loro condizioni socio-economiche non avrebbero permesso. Per questo siamo grati alla Regione Puglia per aver accolto la nostra richiesta e siamo riconoscenti al comitato provinciale Acsi di Brindisi per il supporto e la collaborazione che ci ha dato in tutte le fasi, dalla ideazione alla messa in pratica». “EduSport” è un esempio concreto della forte attenzione al sociale che caratterizza l’azione di Acsi sul territorio del “Grande Salento”, una sensibilità che ha già programmato per i prossimi mesi diverse importanti occasioni per rendere lo sport una opportunità per tutti, oltre ogni condizione e limite.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina 
Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube
Per scriverci e interagire con la redazione 
contattaci