Anno nuovo, ribalta nuova per l’Associazione Ciclistica Dilettantistica Terra di Puglia

Marzo 27, 2021 263

L’Associazione Ciclistica Dilettantistica Terra di Puglia si appresta a calcare nuovamente i palcoscenici della propria regione e quelli extra-regionali con la categoria allievi.

Una squadra fortemente basata sulla valorizzazione dei talenti in casa ed anche quelli delle altre regioni del Sud Italia.

Con sede ad Andria Questo sodalizio ha abbracciato tutte le categorie giovanili del ciclismo grazie anche a una colonna del ciclismo che manca molto all’ambiente: Nicola Perrotta, il padre putativo del ciclismo ad Andria e di tutta la Puglia, uno di quei dirigenti sempre presenti alle corse ed era benvoluto da tutti.

In suo onore, si continua la tradizione grazie al presidente Filomena Perrotta e al vice Giuseppe Di Santo, a loro volta coaudivati dai consiglieri Aurelio Lorusso, Angela Gammone (vedova di Nicola Perrotta) e Donato Cannone (ex corridore professionista), in ammiraglia i direttori sportivi Luigi Loria e Giovanni Fragnelli.

Per l’anno solare 2021 l’organico è formato da Cesare Laera, Andrea Masciulli, Giovanni Picerni, Stefano Principale e Francesco Solito che hanno fatto vedere subito di che pasta sono fatti recentemente in mountain bike alla cronocoppie di Alberobello (trionfo in casa per i due alberobellesi doc Solito e Masciulli) ma pronti a fare il debutto su strada in Abruzzo ad Ancarano con la prima gara a livello extra-regionale.

Uno sguardo sul futuro per il team andriese che gode del sostegno degli sponsor Rotolificio Pugliese Srl, Fiore di Puglia Srl, Momò Fertilife Srl, Rella Costruzioni Srl, Sipa spa, Co.Ge.I di Raffaele Di Bari, M&M Bike Andria (di Giuseppe Muraglia e Michele Maggese), Esa Elettronica (di Giuseppe Di Santo) e Centro Revisioni Campanelli.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci