Approvato il progetto di fattibilità dell’ex Ostello della Gioventù

Gennaio 20, 2021 419

È stato approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica dell’ex Ostello della Gioventù di Brindisi. Il Comune di Brindisi aveva candidato il bene al programma di cooperazione Italia-Grecia Managing Authority of European Territorial Cooperation Programmes, progetto strategico per la valorizzazione del turismo slow, ottenendo 820mila euro dalle Regione Puglia.

In tal senso era stato approvato l’Accordo di cooperazione ex art. 15 L. n. 241/1990 fra Regione Puglia, Ente Parco Nazionale Gargano, Comune Monte Sant’Angelo, Provincia Barletta-Andria-Trani, Comuni di Ruvo di Puglia, Brindisi, Minervino di Lecce, Otranto, Putignano, per l’attuazione di attività di interesse comune.

Le principali attività di progetto sono costituite dalla realizzazione del sistema regionale dei cammini; la definizione di una identità comune e di un comune piano di promozione turistica; la progettazione esecutiva e la realizzazione dei lavori infrastrutturali; il ripristino funzionale e l’ allestimento di strutture da destinare ad attività di ospitalità;  la promozione culturale per il turismo lento e dei cammini storico-culturali.

L’Ostello della Gioventù è situato in un punto strategico, fra i percorsi di collegamento per Bari e per il centro urbano, a pochi passi dall’Aeroporto del Salento e di fronte all’ex Accademia Marinara “Tommaseo”.

Le modificate esigenze, connesse alla progettazione delle strutture ricettivo-turistiche moderne, hanno portato alla scelta di prevedere nella ristrutturazione una rivisitazione della destinazione d’uso degli spazi, nel rispetto dei parametri dimensionali e qualitativi.

In particolare, nel progetto sono stati meglio definiti i rapporti fra spazi comuni e ambienti di riposo, servizi igienici e locali accessori, sono stati inseriti un impianto elevatore e due rampe per il superamento delle barriere architettoniche, sono stati meglio attrezzati i locali per le cucine, per i depositi, i magazzini e la lavanderia, inserendo anche una stanza per il deposito dei bagagli.

Una cura particolare, poi, sarà riservate alle aree esterne con la suddivisione fra aree pedonali ed attrezzate a verde e ad attività ludico-ricreative e quelle destinate ai parcheggi, in considerazione che l’ex Ostello della Gioventù, in una posizione strategica di indubbio rilievo, potrebbe diventare un punto di riferimento per un’utenza più vasta e non solo locale, in prossimità di arterie stradali, dell’aeroporto del Salento e del litorale.

L’approvazione del progetto ha portato all’avvio delle procedura per l’affidamento, con bando di evidenza pubblica, dei livelli successivi di progettazione definitiva ed esecutiva e della direzione dei lavori.

Ultima modifica il Mercoledì, 20 Gennaio 2021 12:13