Menu

Il Mesagne volley si ferma e riflette

Cantine Paolo Leo Antoniolli MesagneDomenica anomala in casa Mesagne Volley, senza pallavolo giocata
in occasione della pausa per la chiusura del girone d'andata. Mentre le nostre ragazze approfittano dello stop per ricaricare le pile in vista della seconda metà di stagione, noi sfruttiamo la sosta per fare il punto della situazione al giro di boa del torneo.
 
In estate, la società del presidente Sportelli rivoluziona completamente il roster a disposizione di coach Simone Giunta, mantenendo le sole Cristofaro e Iacca rispetto alla stagione precedente, oltre alle intoccabili under. In Salento arrivano elementi d’esperienza e di assoluto valore per la categoria: l'opposta Marica Armonia, la regista Eva Di Bert, il martello nostrano Amy Leone, la centrale Irene Pichierri ed una vecchia conoscenza del Palasport, il libero Sara Della Rocca, protagonista della promozione in B2 del 2012.
 
L'inizio del campionato è a dir poco scoppiettante e culmina con la vittoria netta ed inequivocabile per 3-0 nei confronti del Castellammare di Stabia, diretto concorrente per il primo posto in classifica, costruito a suon di euro per puntare al salto diretto di categoria. Sul più bello, tuttavia, la squadra di coach giunta si inceppa a Noci, perdendo per 3-0 in una gara giocata al di sotto delle proprie possibilità. La sconfitta lascia strascichi pericolosi, poiché il capitano Cristofaro viene squalificato per una giornata in seguito ad un cartellino rosso ricevuto durante la gara e ad un comportamento post gara ritenuto poco sportivo. Questo obbliga il Mesagne ad affrontare il match clou contro il San Salvatore Telesino senza la propria punta di diamante. Nel momento di massima difficoltà, come spesso accade al sodalizio mesagnese, le ragazze di coach Giunta trovano energie inattese tra le under, che sostituiscono in maniera impeccabile le titolari nell'ultimo mese e mezzo del 2019, caratterizzato da una serie interminabile di infortuni.
 
In attesa dell'inizio del girone di ritorno, la Cantine Paolo Leo Antoniolli Mesagne occupa il secondo posto in solitaria con 34 punti all'attivo, appena 2 in meno della capolista Castellammare. I giochi restano dunque apertissimi, magari confidando in un pizzico di buona sorte in più rispetto a quella che non si è avuta nella prima parte di stagione. 
 
Nel frattempo, in ambito giovanile, in attesa della fase calda della stagione e delle prime finali provinciali e regionali, un primo prestigioso successo è già stato messo nella ricca bacheca gialloblu: durante le vacanze natalizie, infatti, la formazione under 16 guidata da coach Stefano Mariano ha vinto meritatamente il Trofeo Nazionale di categoria “Città di Bastia”, al quale partecipano formazioni giovanili facenti capo a sodalizi impegnati nei massimi campionati nazionali. Un buon viatico per il 2020, nella speranza di bissare questo successo nei tornei FIPAV.
Torna in alto