Menu

Monopoli - Mesagne 58-62, una rimonta pazzesca

2019-11-24 121455(di Mauro Poci) Concedeteci un po' di retorica, almeno oggi. Nelle asettiche cronache di sport, fatte di numeri e percentuali, oggi vogliamo esaltare con emotività e trasporto una rimonta che ha del sensazionale. Una rimonta pazzesca, come il titolo che abbiamo scelto, ottenuta dai ragazzi della New Virtus con il cuore e con la tecnica. Una di quelle partite che può segnare una stagione, che cambia le prospettive, che ricarica dal lavoro settimanale, che emoziona ben oltre il valore (fondamentale) dei due punti.
 
Coach Bray recupera Gallo, ma non Orlandino, e si affida al quintetto composto da Crovace, Gualano, Dekic, Trionfo e Risolo. Il Monopoli risponde con Paparella, Lescot, Argento, Lamanna e Brunetti.
 
Il primo quarto, tecnicamente, concede poco al pubblico dell'Ipsiam di Monopoli: le difese prevalgono sui rispettivi attacchi ed il punteggio si mantiene bassissimo, 12-8 per i padroni di casa. L'azione gialloblu è lenta e macchinosa, con il solo Trionfo a tenere a galla gli uomini di Bray con alcune penetrazioni di rilievo. Male dalla lunetta e 0/10 da tre. Insomma, un quarto da dimenticare.
 
Un po' meglio la situazione nel secondo parziale, ma il punteggio si mantiene davvero sotto la media, con un atipico 26-20 per il Monopoli che manda le squadre al riposo. Nel terzo quarto ci si aspetta la reazione dei virtussini, invece i padroni di casa allungano fino al massimo vantaggio di +21 con tre triple di Lescot dall'angolo. La gara sembra definitivamente indirizzata, ed invece, all'improvviso, si accende la luce in casa New Virtus. La difesa alza l'intensità ed il gioco inizia ad essere più veloce. Due triple di Gualano riportano il punteggio sul -13, accendendo un barlume di speranza per il quarto finale (44-31).
 
Negli ultimi dieci minuti succede tutto ed il contrario di tutto. Monopoli torna sul +17, ma gli uomini di Bray rientrano subito in partita grazie ad una tripla di Trionfo e grazie ad un quarto pazzesco da parte di Gallo, che segna la gara sotto canestro tra rimbalzi offensivi e falli subiti. Bene Risolo e Crovace dalla lunetta, il sorpasso è marchiato Dekic, che fa impazzire i supporters mesagnesi con una tripla ad un minuto dalla fine. Si chiude sul +4 con due liberi di Pavlovic, per una festa che esplode in campo e continua negli spogliatoi (58-62).
 
Una vittoria incredibile, fortemente cercata e ottenuta grazie ad un finale di gara imperioso. Gli uomini del presidente Guarini realizzano 31 punti nell'ultimo quarto, gli stessi che avevano realizzato nei primi tre, a dimostrazione del cambio di marcia evidente sia nel gioco che nella mentalità. Bene la difesa durante tutta la gara, ottima la rotazione del roster da parte di coach Bray. Trionfo tiene a galla la New Virtus nel momento nero, confermandosi ancora una volta il miglior marcatore con 17 punti, mentre Gallo lancia il cambio di passo lottando come un mastino tra i lunghi di casa.
 
Una grandissima vittoria della squadra, sempre più coesa ed in crescita esponenziale, come ammette il presidente gialloblu, Ivano Guarini: "Abbiamo rimontato una gara incredibile. E' stata la vittoria del gruppo, i ragazzi non si sono scoraggiati e, sotto la guida impeccabile del nostro coach, hanno fatto qualcosa di impensabile. Siamo davvero contenti, abbiamo confermato la crescita di queste settimane, e siamo orgogliosi della grinta e dello spirito di sacrificio messi in campo".
AP Monopoli: Palmitessa 5, Allegretti, Brunetti 6, Lamanna 3, Paparella 10, Persichella 2, Argento 10, Gentile 3, Lescot 19, Menga. All. Cazzoria.
 
New Virtus Mesagne: Gualano 7, Pavlovic 3, Dekic 10, Risolo 8, Tortorella, Brusa, Crovace 5, Gallo G. 12, Zullo, Trionfo 17. All. Bray.
 
Parziali: 12-8, 14-12, 18-11, 14-31
Progressivi: 12-8, 26-20, 44-31, 58-62
Torna in alto