Menu

Boom: Martina Escher

2018-10-30 074219(di Mauro Poci) La notizia era nell’aria da qualche giorno e finalmente, dopo un lunghissimo corteggiamento durato quasi tre mesi e numerosi rinvii dovuti ad impegni lavorativi, siamo lieti di comunicarvi che Martina Escher, fortissima laterale siciliana corteggiata da numerose squadre di B1, ha scelto Mesagne per riprendere la sua brillante carriera sportiva.

Catanese, posto 4 completo ed affidabile, Martina esordisce in serie C nella Pallavolo Puntese. Non ancora maggiorenne approda in B2 nella Costanzo Siracusa e l’anno dopo esplode in B1 a Lamezia, categoria che mantiene nelle tre stagioni successive con Napoli, Pontecagnano e Priolo Siracusa. Seguono tre anni in B2 di alto livello con Tremestieri Etneo, Gela e Cefalu’. Poi solo B1 con Aversa, Corato, San Giustino, Tremestieri, Orvieto, Maglie e S.Teresa.

Martina, benvenuta. Perché hai scelto Mesagne?
Prima di tutto sono stata colpita dal lungo corteggiamento da parte della società. Per una giocatrice è importante sentirsi desiderata e Mesagne mi ha voluta fortemente, cosa che mi lusinga enormemente. Mi è bastato un contatto telefonico per definire tutto, perché ho avvertito subito fiducia nelle persone che mi hanno scelta.

Anche se sei a Mesagne da pochissime ore, qual è la tua impressione sulla città, sulla società e sulle compagne?
Non posso dire molto, perché sono arrivata da pochissimo, ma ho trovato un pubblico molto caloroso, cosa che mi fa piacere. Non vedo l’ora di esordire in casa. Non conosco molto le mie compagne, ma mi sono sembrate molto grintose e sono contenta perché anche io sono così. Spero di ambientarmi quanto prima in città, ma credo di aver trovato una grande famiglia, almeno da quelle che sono state le mie impressioni iniziali.

Cosa ti aspetti a livello personale e di squadra?
Io pretendo tantissimo da me stessa, se sono venuta qui è perché voglio vincere. Non è presunzione, è solo che mi piace pormi degli obiettivi alti. A volte riesco a raggiungerli, a volte no, ma sono sempre alti. Per quanto riguarda la squadra preferisco non espormi, perché non voglio portar male (ride, ndr). Mi è sembrata una squadra ben costruita, con qualche piccola lacuna che spero di poter aiutare a colmare. Avrò bisogno di un po’ di tempo per poter essere al 100%, ma io punto in alto.

Il tuo affiatamento con la tua coinquilina, Francesca Galuppi?
Male, male. Parla tantissimo (ridono entrambe, ndr). Scherzi a parte sono molto contenta perché ho trovato una ragazza estremamente socievole e più matura rispetto all’età che ha. Sono certa che sarà un'ottima compagna a 360 gradi, sarà la mia “fidanzata” per i prossimi sette mesi. E’ una ragazza molto volenterosa, che ama lavorare e che avrà sicuramente un grande avvenire.

Grandissimo colpo, dunque, da parte del duo Vaccaro-Lezzi, che sottolinea ancora una volta la volontà del sodalizio mesagnese di essere protagonista in un campionato dal tasso tecnico molto elevato. In bocca al lupo a Martina per questa sua (nostra) nuova avventura.

Ultima modifica ilMartedì, 30 Ottobre 2018 07:50
Torna in alto