Menu

Ko dell’Appia Project Mesagne Volley

mesagne volley 2019Per la terza di campionato, l’Appia Project Mesagne Volley ospita Castelbellino,

capolista del girone con 6 punti e due 3-0 al proprio attivo. Una sfida delicata, dunque, che mr. Giunta in settimana non riesce a preparare al meglio a causa degli stop di Iacca e Abbracciavento, bloccate rispettivamente da problemi alla spalla ed alla schiena. Alla fine il tecnico di casa decide di rischiare Iacca, centrale insieme a Carbone, ma lascia a riposo Abbracciavento, schierando Della Rosa al palleggio, Liguori opposto, Cristofaro (k) e Albanese laterali e Galuppi libero. In panchina Labate, Malerba, Demilito, Lapenna, De Paola e Rosato. Si comincia con il minuto di silenzio in omaggio a Sara Anzanello, oro ai mondiali tedeschi del 2002, prematuramente scomparsa in settimana a soli 38 anni. Le ospiti iniziano con il piglio giusto portandosi sul 7-12 e costringendo coach Giunta alla prima interruzione. Il timeout non porta grossi benefici e le marchigiane continuano ad allungare fino al 15-22 che sembra chiudere il set. Le gialloblu, invece, sfoderano la grinta che le ha sempre contraddistinte e riescono a riportarsi sotto fino al 22-22. Mesagne ha addirittura 2 set point che non riesce a sfruttare ed alla fine cede ai vantaggi per 26-28. La “mazzata” del primo set spegne le velleità mesagnesi. Le ragazze di casa perdono sicurezza e non riescono più a rientrare in partita, cedendo il secondo parziale per 12-25. Il terzo gioco inizia in maniera nuovamente equilibrata, ma presto Castelbellino allunga e finisce per chiudere sul 13-25, nonostante mr. Giunta provi a smuovere la situazione con una girandola di cambi che non sortisce l’effetto sperato. Una giornata no. Potremmo riassumere così la partita mesagnese, contro un avversario molto forte, completo in ogni reparto e ben messo in campo. Mesagne gioca un bel primo set, mettendo in seria difficoltà le ospiti, ma poi è costretto ad arrendersi per quel pizzico di malizia che è mancato nel momento caldo. Le gialloblu devono ripartire da quel che di buono si è visto, accettando la battuta d’arresto come parte di un percorso di crescita che è stato programmato ad inizio stagione. Siamo certi che le ragazze del Presidente Sportelli, già dalla prossima settimana, tireranno nuovamente fuori gli occhi della tigre che accompagnano da anni il loro starting six. Mesagne-Castelbellino 0-3 (26-28, 12-25, 13-25) Note: Martini (BA) 1^ arbitro, Mancini (BA) 2^ arbitro. Muri 5-8, Battute sbagliate 5-3, Aces 1-9, Errori 23-19. Mesagne: Abbracciavento 1, Iacca 3, Della Rosa 3, Demilito, Carbone 5, Liguori 7, Albanese 5, Lapenna, Cristofaro 7, Labate, De Paola, Malerba, Galuppi L1, Rosato L2. All. Giunta, Ass. Labate. Castelbellino: Tallevi 15, Carloni, Spicocchi 12, Fabbretti 4, Ciccolini 3, Crescini, Rossi, Fattorini, Verdacchi 9, Rosa 10, Cecato 2, Chiavatti L1. All. Massaccesi, Ass. Piaggesi. MAURO POCI 

Torna in alto