Menu

New Virtus, una vittoria che vale la poule promozione

new virtus mesagne logo 2018Vince bene e senza affanno la New Virtus Mesagne

.di coach Camassa per 72-27 contro l'altra capolista Casarano, cui vanno concesse le attenuanti d'ufficio per l'assenza dei due suoi pivot, Agostino Giaffreda ed Enea Palma oltre che della forte guardia Stefano Bisconti. Assenze importanti che hanno limitato il potenziale della Hope Casarano. Un mese fa, i gialloblu perdevano lo scontro diretto di 9 punti, col forte rammarico di aver sprecato una grossa occasione per la poule promozione dopo aver combattuto punto a punto per tutto l'incontro. Anche per i padroni di casa, assenze pesanti: fermo per infortunio il pivot Ferreira Lima, indisponibile come all'andata Domenico Ciracì. Camassa ha confermato il quintetto di Lecce. Guarini in cabina di regia, Tortorella e Sirena ai lati e Lasciarrea in coppia con Serpentino sotto le plance. L'equilibrio in campo è durato poco, lento e inesorabile il divario a favore dei padroni di casa col passare dei minuti. Troppa la differenza tecnica, fisica e atletica per i gialloblu che trovano in Serpentino il terminale su cui lavorare i giochi offensivi e ultimo baluardo difensivo. Fabio Guarini ha limitato al minimo essenziale la guardia Daniele Giaffreda che all'andata bucò la difesa mesagnese senza pietà, specialmente dalla lunga distanza. La squadra del presidente Guarini ora è padrona del suo destino. Molto probabilmente Mesagne, Casarano e Carovigno chiuderanno tutte e tre in vetta a quota 20. Tre squadre per due posti. La classifica avulsa premierà Carovigno forte della differenza punti degli scontri diretti sia con Casarano che coi mesagnesi. La New Virtus ha dalla sua lo scarto contro Casarano e questo tesoretto dovrebbe bastarle se manterrà contro Calimera il prossimo 8 aprile, nell'ultima gara di qualificazione, l'imbattibilità casalinga oltre che a quella del girone di ritorno. Le condizioni ci sono tutte per fare bene, la difesa, per la sesta volta su dieci, ha concesso meno di 50 punti. Prima c'era la sola dinamicità dei giovani U18, oggi ci sono anche i kg e i cm di signori giocatori come Serpentino e Lasciarrea a cui da stasera si aggiungono le prestazioni anche di Jacopo Camassa, uno dei recenti canterani della scuola gialloblu. La circolazione di palla è al sicuro tramite Danilo Sirena leader vero e tiratore scelto all'occorrenza cui bisogna aggiungere la mano delicata dalla lunga distanza di Domenico Ciracì. Dopo il turno di sosta di domenica prossima, la New Virtus riprenderà fra due settimane a Brindisi contro l'Assi che in questo campionato non fa classifica che vuol dire vittoria per 20-0 

Torna in alto