Menu

Volley. Mesagne-Benevento 3-0

2018-03-06 100558(di Mauro Poci) Per la diciottesima giornata del campionato nazionale di serie B2, la Mesagne Volley ospita lʼAccademia Volley Benevento. La partita si presenta, alla vigilia, carica dʼinsidie: le ospiti vengono dalla bella vittoria contro il Pescara, dopo essersi fortemente rinforzate nel mercato di riparazione con lʼarrivo di Viscito e Floridi, cui si aggiunge il recupero di Padua, assente nella gara dʼandata.

Mr. Giunta, dopo circa due mesi, può tornare a schierare la formazione tipo, con Ricchiuti al palleggio, Culiani e Cristofaro laterali, Iacca e Labate (k) centrali, Mazzotta opposta e Zurlo libero. In panchina Abbracciavento, De Mitri, Rosato, Liguori, Lapenna, Prete e Demilito (L2). Pronti-via e Mesagne mette subito in chiaro la differenza di valori in campo. Spinta da un pubblico numerosissimo nonostante la tornata elettorale, la squadra di casa piazza un break di 4-0 sfruttando il servizio ficcante e la compattezza del muro. Si arriva al 12-2 (seconda interruzione richiesta dalla panchina beneventana dopo quella sul 6-1) in pochissimi minuti, buon viatico per il 25-7 che chiude il parziale.

Un set senza storia, praticamente perfetto per le ragazze di mr. Giunta, capaci di mettere a nudo le amnesie in ricezione del Benevento, impedendone così una fluida costruzione del gioco. Il secondo gioco inizia in maniera più equilibrata. Dopo un breve vantaggio ospite, raggiunta la parità sul 4-4, Mesagne allunga prepotentemente fino al 16-10 (timeout Benevento). A questo punto le campane provano a rientrare in partita e ci riescono fino al 18-16 che costringe mr. Giunta alla prima interruzione dellʼincontro. Eʼ un fuoco di paglia perché, alla ripresa delle ostilità, la Mesagne Volley torna a macinare gioco chiudendo sul 25-20.

La prima metà del terzo parziale va avanti a strappi: Benevento prova a restare in partita, ma Mesagne allunga in maniera definitiva a ridosso del giro di boa del set, sfruttando unʼottima correlazione muro-difesa e la vena propositiva delle proprie attaccanti (25-17). Doveva essere una sfida impegnativa, considerando il valore intrinseco dellʼavversario. Si è assistito, invece, ad una gara a senso unico, guidata con caparbietà dalle ragazze del duo Sportelli-Saponaro grazie ad una prova di grande attenzione in ogni fase del gioco. La squadra gialloblu è sembrata un corpo unico come nella prima fase del campionato, attenta in difesa ed esplosiva in avanti, ben preparata da mr. Giunta in settimana come si è potuto notare dallʼottima lettura a muro e nelle posizioni difensive.

Buone le prestazioni delle singole e bene il collettivo, che chiude con appena 13 errori punto. Ottima Culiani, non solo per i 22 punti realizzati (con il 43% di efficienza), ma anche per lʼequilibrio conferito alla squadra nel giro di difesa. Devastante Iacca, puntuale in attacco ed insuperabile a muro, fondamentale che le consegna 4 dei suoi 14 punti.


Mesagne-Benevento 3-0 (25-7, 25-20, 25-17).
Note: 1^ arbitro Raffaele Mansi (Barletta), 2^ arbitro Andrea Tavano (Foggia).
Muri 12-4, Battute sbagliate 5-1, Aces 7-1, Errori 13-14.

Mesagne Volley: Ricchiuti 4, Culiani 22, Cristofaro 10, Iacca 14, Labate (k) 5, Mazzotta 4, Abbracciavento 1, De Mitri, Rosato, Liguori, Lapenna, Prete, Zurlo (L1), Demilito (L2). All. Giunta, Ass. Zurlo.

Accademia Volley Benevento: Padua 8, Petruzzella, Tufo, Viscito 5, Morgia 6, Floridi 4, De Cristofaro (k) 4, Grillo, Cona, DʼAmbrosio, DellʼErmo, Varricchio 3, Pisano L1. All. Ruscello.

Ultima modifica ilMartedì, 06 Marzo 2018 10:12
Torna in alto