Menu

La Mens Sana Mesagne cede contro il Taranto

mens sana logo 25 anniEsordio negativo della Mens Sana Ciaurri Mesagne che cede contro il Taranto, la pretendente alla vittoria finale del campionato. Coach Capodieci deve continuare a fare i conti con l'infermeria, recupera in extremis Gigi Risolo, ma deve ancora rinunciare a Mione alle prese con un problema alla caviglia.

Il Taranto conferma quasi totalmente la squadra dello scorso campionato, sostituendo i due stranieri con il francese Lescott e l'altissimo croato Marasovic. Il Mesagne al via manda in campo Ciccarese, Piliego C., i due fratelli Risolo e Pironaci, mentre coach Mineo schiera Fanelli, Salerno, Sarli, Pentassuglia e Marasovic. Pronti via e comincia il Fanelli show, l’atleta tarantino mette a referto subito tre triple e 12 punti nel primo tempino, trascinando letteralmente la propria squadra. La Mens Sana prova a reagire con Ciccarese e Pironaci, ma la differenza fisica e tecnica tra le due formazioni è evidente.

Sarli viene sostituito e non rientrerà più in campo. Piliego e Perez provano a ricucire la partenza negativa dei viaggianti, ma la difesa brindisina permette tanti tiri facili e il primo quarto termina sul 31-16. Nel secondo quarto la partita diventa più equilibrata, il croato Marasevic viene controllato dal duo Risolo e dal giovane Caroli, mentre in attacco il Mesagne stenta a trovare le giuste soluzioni. Fanelli continua a colpire la difesa ospite e al riposo lungo il Taranto conduce 51-30. Al rientro in campo si nota una Mens Sana più attenta in difesa, Piliego C. diventa il terminale offensivo più produttivo degli ospiti, ma nonostante alcuni parziali favorevoli per i mensanini, alla fine del terzo periodo i padroni di casa sono in vantaggio 65-45. Nell'ultimo quarto il Mesagne ha una veemente reazione frutto di sei triple realizzate con Piliego A., Risolo A., e ben quattro di Piliego C. Malvindi e Pironaci recuperano alcuni palloni importanti, ma per cercare di rimettere in discussione il risultato ormai è troppo tardi. La Mens Sana si consola aggiudicandosi il terzo e quarto parziale e dimostrando che, nonostante la difficoltà del campionato per i più giovani, può giocare alla pari anche con formazioni più titolate.

Il Taranto ha confermato, qualora ce ne fosse bisogno,  quanto di buono ha fatto lo scorso anno con un organico che  punterà alla vittoria del campionato. Il prossimo turno vedrà la Mens Sana Ciaurri Mesagne all’esordio   casalingo, sabato 14 ottobre alle ore 18:30 presso il palazzetto dello sport, contro la retrocessa Adria Bari.

ANSPI TARANTO: Di Mitri, Fanelli 31, Salerno 10, Sarli, Leswcott 10, Gualano 14, Zicari, Marasovic 13, Pentassuglia 7, De Gioia. Allenatore: S. Mineo.

MENS SANA MESAGNE: Perez 5, Perrucci, Piliego 26, Risolo P. 4, Caroli 2, Piliego A. 5, Risolo A. 11, Malvindi 7, Pironaci 11, Ciccarese 2. Allenatore: A. Capodieci.

Parziali: 31-16 20-14 14-15 20-28
Arbitri: Matarazzo e Pierri

Ultima modifica ilDomenica, 08 Ottobre 2017 12:35
Torna in alto