Menu

Mesagne - Cerignola: la finale

2017-05-11 210848(di Mauro Poci) La sfida che vale una stagione. Inizia domenica pomeriggio, alle 18.30 sul parquet di via Udine, il rush finale per decidere chi approderà nel campionato nazionale di B2 2017-18.

Dopo aver condotto una cavalcata trionfale nel proprio girone, il Mesagne, dall’alto del suo primo posto ottenuto con 26 vittorie su 26 incontri, approda alla finale diretta per la promozione in B2 affrontando il temibile Cerignola, che ha chiuso al primo posto del girone A, ma con un punteggio inferiore a quello della formazione messapica. In virtù di questo vantaggio acquisito, le ragazze del duo Sportelli-Saponaro potranno giocare in casa la prima gara e l’eventuale bella.

Sarà una sfida certamente emozionante e dall’alto tasso tecnico, considerando anche il valore delle avversarie, tra le quali citiamo per tutte Carmen Bellapianta, atleta ben nota agli addetti ai lavori per i suoi trascorsi in A2. Una prova impegnativa, dunque, che siamo certi tirerà fuori il carattere e le doti tecniche sopraffine che le nostre atlete hanno messo in mostra durante la stagione. Del big match alle porte, e più in generale del termometro della formazione gialloblu, parliamo con Erica Fiorini, capitano mesagnese e leader in campo e fuori.

Erica, dopo una stagione esaltante è arrivato il momento della verità. Quali sono le sensazioni all’interno dello spogliatoio?
Fino ad ora è stato un anno pieno di soddisfazioni ed emozioni. Tanto per citarne una, mi viene in mente la Coppa Puglia, nella quale, sotto di due set, siamo riuscite a ribaltare il risultato con un’impresa incredibile. Proprio in quell'occasione abbiamo dimostrato che, oltre alla tecnica, la nostra forza sta nella coesione del gruppo! Rare volte mi è capitato di giocare in una squadra così affiatata e coesa. Ora è arrivato il momento di tirare le somme e noi siamo pronte ad affrontare al 200% questo finale di campionato! Ci stiamo allenando bene e sappiamo che andremo ad affrontare una squadra forte che ha prevalso nel suo girone. Tuttavia, a noi le sfide sono sempre piaciute, soprattutto quelle importanti, e tireremo fuori tutta l'esperienza e la grinta necessarie per vincere questa ennesima battaglia.

Cosa ti aspetti dal pubblico mesagnese, sempre molto caldo?
Il fattore campo sarà importantissimo. Non c'è emozione più bella di quella che ti permette di giocare davanti al proprio pubblico, a quelle persone che fino ad ora ci hanno sempre seguite e sostenute. Colgo l'occasione per ringraziarle di tutto l'affetto che ci hanno dimostrato durante l’anno. Ora più che mai abbiamo bisogno del pubblico, quindi mi aspetto di ritrovare tutti i nostri sostenitori, più carichi che mai, domenica pomeriggio, alle 18.30, al Palazzetto dello Sport di Mesagne. Vogliamo sentire il loro calore fin dentro il campo.

Ultima modifica ilGiovedì, 11 Maggio 2017 21:13
Torna in alto